Il piromane di Busto Arsizio? Giovane e italiano, avrebbe detto: “Mi piace vedere le auto bruciare”

Alcuni giovani che passeggiavano in via Gavinana nella notte tra lunedì e martedì avrebbero visto un ragazzo sui 30 anni allontanarsi dalle auto che avevano appena preso fuoco

auto incendiate busto arsizio

La Polizia sta cercando l’autore degli incendi di auto che si sono verificati nella notte tra lunedì e martedì scorso in via Gavinana e tra via Miani e via Culin a Busto Arsizio. Gli agenti del Commissariato di via Ugo Foscolo sono sulle tracce di un trentenne, probabilmente italiano, che sarebbe stato visto da alcuni passanti mentre si allontanava dalle auto che poi hanno preso fuoco.

La circostanza emerge dalle testimonianze raccolte nella notte in cui sono state date alle fiamme ben nove auto. Secondo alcune voci raccolte in strada tra i residenti, infatti, sembra che due ragazzi abbiano visto questo giovane allontanarsi e, quando gli hanno chiesto di chiamare i Vigili del Fuoco, lui avrebbe risposto: “A me piace vedere la auto nuove bruciare”, poi avrebbe imprecato contro di loro e si sarebbe dileguato.

La versione fornita dai ragazzi ai condomini del palazzo sotto il quale si è sviluppato uno degli incendi è stata poi anche raccolta dagli investigatori che hanno, dunque, qualche elemento in più per risalire agli autori dell’assurdo vandalismo che – dalla dinamica con cui si è svolto – sembra essere stato pianificato in maniera precisa: le auto, andate a fuoco in punti diversi, sarebbero state date alle fiamme una per una.

Uno scenario da guerriglia urbana. Il rogo di auto a Busto Arsizio lascia attoniti i residenti

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 21 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.