Largo Flaiano pronto all’apertura: dal 14 febbraio la nuova viabilità di Varese

Nel pomeriggio di mercoledì verrà aperto il nuovo ponte e sarà di nuovo percorribile il raccordo autostradale in ingresso a Varese per chi proviene da Milano

Mercoledì 14 febbraio inizia la rivoluzione del nuovo accesso a Varese. Nel pomeriggio di mercoledì infatti verrà aperto il nuovo ponte su Largo Flaiano e sarà di nuovo percorribile il raccordo autostradale in ingresso a Varese per chi proviene da Milano. Con l’apertura della nuova struttura, inizierà a essere operativa la nuova viabilità, senza più i semafori che da sempre sono stati causa di code e traffico. In queste ore l’amministrazione ha anche diffuso un video tutorial per illustrare bene come sarà la nuova viabilità su largo Flaiano.

L’intervento non è completamente concluso ma ci sono le condizioni per aprire tutte le strade, compreso il raccordo autostrade, e dare il via così alla nuova viabilità sulla rotonda che è stata realizzata grazie alla costruzione del nuovo ponte di largo Flaiano. Dunque, nei prossimi mesi i lavori proseguiranno, principalmente sul vecchio ponte, e la zona sarà ancora interessata dal cantiere per il completamento delle ultime opere previste ma l’idea dell’amministrazione è quella di aprire la rotonda per avere modo di testare da subito il cambiamento che coinvolgerà il nuovo accesso alla città e dare modo ai cittadini di abituarsi al cambiamento, dopo i lavori che ne hanno rivoluzionato la fisionomia e l’eliminazione dei semafori. Piccoli interventi a parte, come alcuni lavori sul ponte vecchio e sull’intersezione tra via Magenta e via Sant’Imerio, l’ultimazione della segnaletica orizzontale, la sistemazione di alcuni sottoservizi e altri dettagli insomma tutto è pronto per l’apertura di questa nuova fase viabilistica.

Ecco La nuova viabilità di largo Flaiano e cosa cambia con l’eliminazione di semafori e l’apertura della nuova rotonda:

Ingresso in città per chi proviene dall’autostrada
Chi arriva dal raccordo autostradale in direzione Varese, con la nuova viabilità deve svoltare a destra e percorrere in tal modo il nuovo ponte della maxi rotonda. A questo punto la prima uscita che trova è a destra in direzione viale Borri, la seconda uscita è su via Tamagno, la terza su via Gradisca, la quarta su via Bixio, infine la quinta su via Magenta in direzione centro città.

Uscita dal centro città da via Magenta
Chi proviene da via Magenta, in uscita da Varese, con i cambiamenti della viabilità proseguirà diritto per immettersi sulla nuova maxi rotonda. A questo punto, la prima uscita che trova proseguendo diritto è sul raccordo autostradale in uscita dalla città. Oppure è possibile proseguire svoltando a sinistra sulla rotonda e percorrendo così il nuovo ponte. La prima uscita dunque è su viale Borri, poi continuando a percorrere la rotonda le uscite successive sono su via Tamagno, via Gradisca, via Bixio, infine via Magenta per tornare verso il centro città.

Per chi proviene da viale Borri
Chi arriva da viale Borri, si immette direttamente nella nuova rotonda: la prima uscita è via Tamagno, seguono poi le uscite su via Gradisca, Bixio, infine via Magenta in direzione centro. Oppure è possibile continuare a percorrere la maxi rotonda per imboccare l’uscita autostradale.

Via Lazio e via Gradisca cambiano senso di marcia
Cambia il senso di marcia per due vie: via Gradisca diventa percorribile in uscita dalla rotonda, per congiungersi poi in via Cadore. Oppure da via Gradisca è possibile percorrere via Arsiero e tornare su via Lazio per immettersi sulla rotonda. A sua volta cambia anche la direzione di marcia di via Lazio che diventa percorribile unicamente per immettersi sulla nuova rotonda. Da via Cadore dunque sarà possibile immettersi in via Lazio in direzione di largo Flaiano.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 09 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.