Mastini sconfitti in casa dal Pergine: i trentini si prendono il primo posto

I gialloneri sbagliano troppi gol e vengono trafitti dalle Linci (1-3). Prima sconfitta nel Master Round per la squadra di Czarnecki, scavalcata in classifica

mastini pergine master round 2024

I Mastini di Niklas Czarnecki escono sconfitti 3-1 dalla sfida interna al vertice della IHL contro il Pergine. Dopo essere stati in vantaggio fino all’avvio del terzo periodo grazie al gol di Vignoli al minuto 3.34 della prima frazione, i gialloneri subiscono la rimonta targata Buono-Meneghin. Sulla coscienza dei gialloneri ci sono però diversi errori davanti alla porta avversaria che non hanno reso il vantaggio più ampio.

E così il Pergine (che aveva perso Carmine Buono con una penalità partita) è riuscita a risalire e centrare i tre punti che permettono alle Linci di portarsi in testa al Master Round. Varese quindi battuto e scavalcato con tre partite ancora da giocare prima dei playoff.

LA PARTITA

I – Nei primi istanti di gara i Mastini provano subito ad imporre il loro gioco e al 3.28 si portano avanti con Michele Vignoli che, dopo aver intercettato un rinvio avversario impreciso, entra in area e segna il gol dell’1-0. Il Pergine reagisce con, Radovan Gabri che prova una conclusione potente, ma non centra il bersaglio. Poi Schina serve Crivellari, il quale sfiora il raddoppio da posizione ravvicinata, mancando il tap in. Ci provano ancora i padroni di casa con Erik Mazzacane, che mette in mezzo ma nessuno dei suoi compagni riesce a spingere in porta il disco. Gli ospiti si rendono pericolosi con diverse mischie a ridosso dell’area piccola, ma vengono sventate dalla difesa di casa. Ospiti ancora pericolosi in contropiede con Perla bravissimo a chiudere lo specchio della porta per due volte agli avversari. Nel finale di tempo i Mastini sfiorano il raddoppio a più riprese (Erik Mazzacane, Tilaro, capitan Vanetti murato da Rigoni) e così il periodo si chiude sul punteggio di 1-0 e senza Carmine Buono, cacciato per penalità partita dopo aver scatenato una rissa (carica dura su Borghi) che porta uno stop di 5′ anche a Piroso.

II – In avvio di terzo centrale c’è subito Naslund pericoloso, con la conclusione che sfila alla destra di Rigoni. Risponde il Pergine con Gabri in contropiede, ma non sorprende un attento Perla. Dopo l’errore della prima frazione, Crivellari da buona posizione sbaglia ancora mentre Rigoni non si fa sorprendere su una azione personale di Pietroniro. Poi il Varese rischia con Andreotti che recupera il disco in zona neutra dopo un errore in uscita dei gialloneri, ma la conclusione è alta. Pietroniro vuole segnare ma da posizione ottimale centra il portiere e poi si vede bloccare il disco da Rigoni poco dopo. Altre due ghiotte opportunità entrambe sulla stecca di Tilaro (la prima dopo una bella giocata di Raimondi), e altre parate del goalie di Pergine, decisamente il migliore tra le fila trentine. I secondi 20 minuti si chiudono con analogo punteggio rispetto ai primi. Mastini-Pergine 1-0.

III – Il Pergine a questo punto inizia forte il terzo periodo alla ricerca del pareggio: Lacedelli prova un gran tiro dalla distanza, ma trova una super parata di Perla. Azione identica dall’altra parte con Pietroniro: conclusione potente che costringe Rigoni alla parata. Pochi secondi più tardi Piroso ci prova in girata, ma non trova la porta. I trentini ci provano con Christian Buono, ma Perla lo aspetta lì e lo blocca. Per i Mastini, Borghi, in contropiede, sfiora il bersaglio. Al minuto 7.47 Christian Buono trova il pareggio, bucando Perla dopo una grande serpentina. Il gol galvanizza i biancorossi che iniziano a spingere con veemenza per cercare di portarsi in vantaggio. Perla neutralizza un paio di occasioni delle Linci, poi Naslund cerca di risvegliare i Mastini con un bolide da lontano, ma niente da fare. I padroni di casa prima con Borghi, poi ancora con Naslund, sfiorano il nuovo vantaggio e sul ribaltamento di fronte Buono segna il gol del sorpasso al minuto 14,13. I Mastini provano a reagire, ma la gara si innervosisce a causa di una rissa, la seconda della partita dopo quella della prima frazione. Ci prova Schina dalla distanza, ma trova la pinza di Rigoni. Al minuto 18.59 Meneghin in contropiede e a porta vuota fa 1-3 e chiude la partita. Nella manciata di tempo rimanente si scaldano ancora gli animi con Gamper e Tilaro che finiscono anzitempo la loro partita.

MASTINI VARESE – PERGINE SAPIENS 1-3
(1-0; 0-0; 0-3)

MARCATORI: 3.28 Vignoli (V); 47.47 Ch. Buono (P – Meneghini, Lacedelli), 54.13 Ch. Buono (P – Berger, Gabri), 58.53 Meneghini (P).

VARESE: Perla (Marinelli); Schina, M. Cordiano, Bertin, Naslund, Vignoli, E. Mazzacane; Piroso, Vanetti, M. Borghi, Pietroniro, Majul, Tilaro, T. Cordiano, M. Mazzacane, Raimondi, Crivellari. All. Czarnecki.
ARBITRI: Basso e Lega (De Zordo e Magliaro).
NOTE. Penalità: V 19′, P 31′ (p. partita: Ca. Buono). Superiorità: V 0-2, P 0-5. Spettatori: 1100.

di
Pubblicato il 10 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.