Prevenire bullismo e cyberbullismo. In Senato convegno con Giusy Verace e Matteo Fabris

Ieri nella sala Caduti di Nassirya convegno con la senatrice Giusy Versace. Tra i relatori anche il saronnese Matteo Fabris

Generico 05 Feb 2024

Cultura e sport come strumenti di prevenzione contro bullismo e cyberbullismo. Questo il titolo del convegno che si è tenuta ieri, 7 febbraio, nella sala Caduti di Nassirya del Senato con la senatrice Giusy Versace, in occasione della giornata contro bullismo e cyberbullismo.

Tra i relatori presenti ance il saronnese Matteo Fabris, membro di Azione Saronno, Psicologo dello sviluppo e Ricercatore presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino.

“Una politica repressiva e basata sulla punizione non è uno strumento efficace per contrastare le diverse forme del bullismo. La prevenzione è possibile e deve essere precoce, deve accompagnare i bambini fin dalla scuola dell’infanzia e aiutarli a sviluppare competenze emotive e relazionali adattive. Questo consentirebbe inoltre di intercettare il prima possibile i segnali di disagio” – ha dichiarato Fabris.

“Intervenire per contrastare il bullismo è imperativo, ma non esistono soluzioni semplici. È importante agire con la consapevolezza della complessità del fenomeno e coinvolgere tutti gli attori coinvolti: questi fatti riguardano la relazione vittima-aggressore, ma anche i contesti relazionali, famigliari, scolastici, sociali e istituzionali, che intervengono come fattori di rischio o di prevenzione. Occorre pensare al “bullo” non solo come soggetto deviante, ma anche come soggetto che esprime in quella devianza la propria sofferenza, spesso derivante da percorsi di sviluppo difficili e che hanno impresso nella mente un modo, disfunzionale, di chiedere che i propri bisogni emotivi e relazionali siano soddisfatti. E su questo si può intervenire con la forza delle buone relazioni e di adulti emotivamente competenti. Occorre coinvolgere i docenti, che possono portare nel mondo di questi ragazzi relazioni significative e positive. Occorre coinvolgere le famiglie, poiché non sono estranee al fenomeno e possano trovare nella scuola una istituzione alleata” – ha concluso Fabris.

Promotrice dell’iniziativa la senatrice Giusy Versace, vicepresidente della commissione 7a del Senato, che ha dichiarato: “In Parlamento stiamo esaminando dei testi di legge sulla figura dello psicologo scolastico e io stessa sto elaborando un testo da depositare a breve in proposito. Occorre investire più risorse per i docenti e per la sicurezza negli istituti e soprattutto avviare seri programmi formativi per offrire ai ragazzi nuovi percorsi educativi. E penso anche allo sport, che con i suoi valori del sacrificio e del rispetto delle regole può essere uno strumento prezioso e ad oggi ancora poco valorizzato”.

“Ad ogni modo, dobbiamo lavorare sulla cultura, non tutto si risolve con una legge. Ognuno di noi può e deve fare la sua parte per offrire al mondo più gentilezza e rispetto” – conclude Giusy Versace.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 08 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.