Puricelli bis a Samarate? Fratelli d’Italia frena, “fuga in avanti della Lega”

Il sindaco uscente ha dato la sua disponibilità a proseguire, ma i meloniani ribadiscono la necessità di trattare prima gli equilibri. E sollevano un altro tema da affrontare: la Variante alla Statale 341

funerali di Stefania Pivetta e Giulia Maja

«In questa settimana abbiamo assistito all’ennesima fuga in avanti della Lega non hanno in alcun modo interloquito con le altre forze politiche alleate di centro destra». Fratelli d’Italia frena, sull’ipotesi di un Puricelli-bis a Samarate. Sia chiaro: «Questo non significa – dice il commissario Francesco Carbone – che la sezione di FdI Samarate voglia alzare un muro contro l’ipotesi di un ‘Puricelli Bis’ ma riteniamo che sia corretto interloquire fra alleati e cercare delle soluzioni insieme»

Il punto di partenza, richiamato da Carbone, è lo stesso che citavamo nel fare il quadro sulle trattative sui Comuni principali: Fratelli d’Italia oggi ha il vento in poppa, la Lega è ampiamente ridimensionata rispetto al quadro del 2019 e quindi si devono cercare nuovi equilibri.

Certo, a Samarate il punto di partenza dovrebbe essere la disponibilità del sindaco uscente Enrico Puricelli, ma non si può dare per scontato nulla, c’è un quadro più ampio e Fratelli d’Italia aveva già espresso la necessità di una discontinuità rispetto all’esperienza del centrodestra fin qui, indicando alcuni temi.

E ora ne indica un altro, chiedendo che «venga organizzato al più presto un Consiglio Comunale aperto» sul tema della Variante 341, la nuova strada che attraverserebbe l’intero territorio samaratese da Nord a Sud, attraverso i boschi verso Busto.

Qui di seguito la nota integrale di Fratelli d’Italia Samarate.

 

Fratelli d’Italia Samarate: Impegno per il Dialogo e la Leadership Politica

Fratelli d’Italia Samarate, rappresentata dal Commissario cittadino Francesco Carbone, si impegna a promuovere il dialogo costruttivo e a rivestire un ruolo di leadership politica nella città.

Nel corso dell’incontro tenutosi ieri sera, 22 Febbraio, si è discusso attivamente degli sviluppi della settimana, con particolare attenzione al comportamento degli alleati politici. Fratelli d’Italia Samarate mette in evidenza che lo scenario politico è notevolmente cambiato, con numeri che si sono completamente ribaltati. Pertanto, il centro destra dovrà metabolizzare questa nuova realtà.

In questa settimana abbiamo assistito all’ennesima fuga in avanti della Lega, seppur in maniera spontanea e genuina, non hanno in alcun modo interloquito con le altre forze politiche alleate di centro destra, questo non significa che la sezione di FdI Samarate voglia alzare un muro contro l’ipotesi di un ‘Puricelli Bis’ ma riteniamo che sia corretto interloquire fra alleati e cercare delle soluzioni insieme. Auspicando il meglio per la salute del primo cittadino, a cui rinnoviamo i nostri migliori auguri, riteniamo che sia doveroso mettere in primo piano l’interesse verso i samaratesi.

Il partito ribadisce la sua disponibilità ad una coalizione di cdx unita, ma sottolinea l’importanza di un confronto costruttivo e trasparente per il bene della città e dei suoi abitanti. In questo contesto, si auspica la rapida organizzazione di incontri allargati con tutte le realtà politiche del centro destra samaratese, Forza Italia compresa per la quale non si è addirittura ancora capito il nome del referente locale.

Un ulteriore tema affrontato durante la riunione di ieri sera, è stato quello della nuova statale (SS341), un progetto di notevole importanza per la città di Samarate. Fratelli d’Italia, tramite il presidente del consiglio comunale Rossella Caligiuri, si impegna a sollecitare la maggioranza affinché venga organizzato al più presto un Consiglio Comunale aperto, (già chiesto dalle opposizioni nel 2022 ma mai svolto) in cui discutere con la cittadinanza dell’impatto e dei benefici che tale progetto potrebbe portare alla comunità.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Pubblicato il 23 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.