Sinergie sostenibili: l’impegno di Hockey Varese e dei suoi partner per un futuro verde

Un momento di confronto per la comunità dei sostenitori dei Mastini alla serata degli sponsor dell’Hockey Varese nei locali della Elmec a Brunello

serata mastini elmec brunello

Dipak Pant è stato l’ospite d’onore della serata degli sponsor dell’Hockey Varese nei locali della Elmec ed è intervenuto al termine della presentazione delle varie realtà a supporto della società dei Mastini. “Tanti imprenditori che sostengono la squadra rappresentano un grande capitale sociale. Nel 1989, ho creato un corso che si chiamava ecologia umana perché noi siamo gli esseri più impattanti, quelli che scombussolano di più l’ambiente. Nel 1997 è partito il primo corso di economia sostenibile in Italia. Sostenibilità non è solo cosa, ma come. Comprende il trovare un equilibrio. È una chimera della perfezione, ma invece si deve intendere come attenzione a reggere un sistema. Finché c’è vita, ci sarà un po’ di confusione. La morte è perfezione. La sostenibilità è qualcosa di vitale con quattro dimensioni: economica finanziaria, patrimonio fisico e naturale, sociale con la coesione tra le persone dove lo spazio e il tempo sono fondamentali”.

L’iniziativa è stata aperta dal padrone di casa, Rinaldo Ballerio, con Marcello Vitella. Un tema di fondo è stata la sostenibilità, a partire dall’intervento di Elmec Solar e poi Buytech, sempre del gruppo dell’azienda di Brunello.

Massimiliano Di Caro di Scoiattolo, uno degli sponsor della squadra, ha dichiarato: “Crediamo molto nello sport e siamo contenti di dare il nostro contributo. Anche per noi la sostenibilità è un elemento centrale e abbiamo fatto scelte in tal senso nella nostra nuova sede”.

Acinque ha proseguito con l’esperienza della gestione della struttura del palaghiaccio: “Oggi abbiamo un costo orario molto sostenibile grazie al risparmio energetico che riusciamo a fare con il nuovo impianto”.

Carlo Bino, presidente dell’HCMV ha ringraziato tutti i soggetti che hanno partecipato all’evento perché “siete fondamentali non solo a livello sportivo ed economico ma anche umano. Per essere vincenti, il nostro progetto ha bisogno del sostegno di tante realtà”. Alberto Bruno di Coop Lombardia ha spiegato il motivo della scelta di sostenere l’hockey: “Ci siamo innamorati dei ragazzi e noi scegliamo sempre di sostenere realtà virtuose del territorio. Vogliamo essere un riferimento per la comunità e teniamo insieme la parte commerciale con quella valoriale”.

La Fogliani, una delle aziende new entry, vanta ventiquattro filiali che la rendono leader nel materiale elettrico. Marco Fusè di Filva è entrato da due giorni tra gli sponsor.

Claudio Pucci del Centro Beccaria, un ex hockeista in serie B, ha condiviso: “Tra poco apriremo una nuova struttura dopo 48 anni di lavoro a Varese. La squadra dei Mastini è da esempio per tanti e la appoggiamo da tanto tempo. Ci stiamo impegnando anche per la sostenibilità”.

Very Fast People, che fornisce servizi ai condomini, fa un lavoro attento per sensibilizzare la popolazione ai temi ambientali: “Sostenere Hockey Varese con tanti soggetti positivi è un piacere”.

Il commercialista Salvatore Giallo, che ha avuto un ruolo centrale nell’avvio della società nel suo studio, ha detto: “Per la sostenibilità abbiamo fatto una scelta per eliminare la carta. Il secondo impegno è il progetto casa con una cucina a disposizione dei nostri collaboratori”. Giacomo Brusa di Agricola ha ripercorso la sua passione per l’hockey: “Grazie per aver riportato questo sport a Varese. Crediamo sia importante restituire al territorio e per questo ci impegniamo nello sport. Agricola è sostenibile per natura. Coltiviamo e vendiamo piante con un sistema di basso impatto energetico”.

Il presidente della Camera di commercio, Mauro Vitiello, ha messo al centro anche lui la sostenibilità: “Ho sempre creduto che questa sia fondamentale nell’economia. Deve essere il motore dell’ente che rappresento. L’Italia non ha previsioni ottimistiche e dobbiamo cercare di invertire alcuni dati negativi. Noi vogliamo lavorare per rendere più attrattiva la nostra provincia. Abbiamo una qualità sportiva notevole. Ora dobbiamo convincere le persone a venire a vivere a Varese”.

di
Pubblicato il 27 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.