Basket UISP: Oslavia, la squadra che in un anno ha cambiato registro

Dopo aver perso 31 partite su 32 nella scorsa stagione, il team di Tradate quest'anno ha vinto tutti gli incontri tranne uno. Senza neppure avere un campo "di casa"

basket oslavia tradate speciale uisp

Si dice “dalle stelle alle stalle”. Ma è vero anche il contrario. Lo dimostra la squadra OSC Tradate di Basket che gioca nel campionato Uisp Second League. Squadra che lo scorso anno non riusciva a mettere a segno un canestro e che adesso sta vincendo tutte le partite. Miracolo o strategia?

«Siamo nati a Tradate dieci anni fa con l’Oslavia Summer Contest e tre anni fa abbiamo pensato di mettere su una squadra» racconta Martino Susan. Ma, nonostante l’entusiasmo, la squadra non ha brillato durante il primo anno del torneo Uisp, e soprattutto è andata male nel secondo anno, quando ha collezionato 31 sconfitte su 32 partite. Oggi però i giocatori sono un bel gruppo. Stanno vincendo tutte le partite, tanto che la squadra è la prima del suo girone, seconda nei raggruppamenti della Second League.

La partenza, a dirla tutta, non è stato il massimo visto che i giocatori erano solo 10, troppo “contati” per garantire una buona performance su tutto il campionato. Poi, grazie al passaparola, oggi sono in 16 a vestire i colori della squadra, tra cui alcuni giovani under 30 che in campo fanno sempre la differenza. «Ma quello che sta facendo la nostra fortuna è il coinvolgimento: anche persone che non avevano mai giocato si sono messe a disposizione e, allenamento dopo allenamento, la squadra è riuscita a vincere tutte le
partite» spiega Antonio Volpe. A oggi l’unica partita persa è quella contro il Cantello, un risultato incredibile per una stagione che tutti pensavano avrebbe ricalcato quella dello scorso anno.

A completare il quadro una nota di colore: la squadra non gioca mai in casa, perché una casa non ce l’ha. I giocatori si allenano una volta ad Abbiate, una volta in un istituto scolastico, una terza in una palestra. Pesa, certo, non avere un proprio quartier generale, ma non al punto di compromettere l’andamento del torneo.

Mancano quattro partite al termine della stagione regolare, e poi i playoff in cui bisognerà affrontare le diverse squadre. Riuscirà Oslavia a rimanere prima fino in fondo? In bocca al lupo, dunque ai giocatori e agli allenatori. Eccoli nella foto.

In piedi: Mattia Caimi, Matteo Lorenzini, Giacomo Bellasio, Dario Miceli Pranio, Martino Susan, Giuseppe Merico, Matteo Gabbani, Giancarlo Pariani.
Seduti: Mattia Strambini, Simone Spirito, Lorenzo Sorrenti, Michael Robbioni, Davide Passerini, Mattia Brunato, Antonio Volpe.
A sinistra, il vice allenatore Barkatullah Mohamed. A destra, l’ allenatore Mauro Saldarini.
In bocca al lupo anche agli assenti nella foto: Matteo Perico e Marco Pellegrino.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 20 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.