Dal Policlinico di Milano i primi 8 specialisti per le pediatrie di Busto e Gallarate

Conclusa l'esperienza con la cooperativa, la Valle Olona inserisce 8 specialisti in arrivo da Milano. La Sette Laghi ne metterà a disposizione altri 8 appena li avrà trovati con il bando aperto

ospedale busto arsizio

Sono otto i pediatri inviati dal Policlinico di Milano nelle pediatrie di Gallarate e Busto dove da ieri, 29 febbraio, si è concluso il contratto con la cooperativa. Ne dà notizia l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Guido Bertolaso che si era mosso avviando un bando di reclutamento unico proprio per l’imminente necessità dell’azienda ospedaliera di Busto.
La partecipazione, 24 specialisti trovati per coprire 18 posizioni, aveva indotto Regione a coinvolgere altre aziende.

La Sette Laghi dovrà fornire gli ulteriori 8 medici pediatri che, però, al momento non ha. Per questo, nei giorni scorsi ha aperto un bando specifico a tempo determinato per l’incarico su Busto e Gallarate.  «Anche ASST Sette Laghi – ha evidenziato il direttore generale Giuseppe Micale – sta reclutando pediatri dedicati specificamente per questo progetto, i nostri professionisti contribuiranno a portare l’alta specialità del Polo di riferimento regionale per la donna e il bambino dell’Ospedale Del Ponte di Varese sul territorio».

Il modello pensato dall’assessore è quello di Hub e Spoke che prevede anche la presenza costante di pediatri nelle sale parto e nei reparti di Pronto Soccorso.

I professionisti devono effettuare servizi di emergenza, visite ed esami super specialistici dedicati a patologie gravi e complesse che richiedono l’esperienza di medici pediatri e chirurghi pediatrici altamente qualificati.
L’impegno, dunque, potrà essere assunto con figure formate mentre gli eventuali specializzandi, ammissibili grazie al Decreto Calabria dal secondo anno di specialità, dovranno essere supervisionati dal tutor accademico che definirà il tipo di attività da effettuare.

«Il Policlinico di Milano e l’ASST Sette Laghi – ha detto l’assessore regionale al Welfare, Guido Bertolaso – sono punti di riferimento essenziali per l’assistenza pediatrica specialistica e sono pronti a condividere esperienza clinica e professionisti in un’ottica di collaborazione e di sostegno del sistema. Come ho già ribadito, il sistema sanitario regionale è unico e tutte le strutture sono chiamate alla massima integrazione per garantire la migliore assistenza ai cittadini. Sul superamento dei gettonisti stiamo facendo squadra e sinergie come questa ne sono la dimostrazione».

«Grazie a questo modello – ha concluso il direttore generale dell’Asst Valle Olona Daniela Bianchi – e alla sinergia creatasi tra i nostri professionisti e i professionisti del Policlinico di Milano e dell’ASST Sette Laghi, centri universitari di eccellenza, possiamo garantire la miglior cura possibile ai piccoli utenti dei comuni afferenti alla Valle Olona che, presi in carico dagli ospedali di Busto Arsizio e Gallarate, potranno accedere sul territorio al percorso terapeutico di cui necessitano».

Alessandra Toni
alessandra.toni@varesenews.it

Sono una redattrice anziana, protagonista della grande crescita di questa testata. La nostra forza sono i lettori a cui chiediamo un patto di alleanza per continuare a crescere insieme.

Pubblicato il 01 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.