Frane a Cittiglio, Laveno e Cadegliano Viconago. Tutti dal Prefetto per pianificare gli interventi

Sindaci, Regione e Provincia hanno fatto il punto sugli interventi di ripristino dei tratti della sp 8 interrotta tra Laveno e Cittiglio e della sp 30 a Cadegliano Viconago

tavolo prefettura prefetto pasquariello

Si è tenuto nella giornata di ieri 8 marzo presso la Prefettura di Varese una riunione dedicata al tema del dissesto idrogeologico che ha interessato alcune strade dell’Alto Varesotto con l’obiettivo di fare il punto sulle iniziative programmate o assunte al riguardo.

Sindaci, tecnici di Regione e Provincia e deputati del territorio a confronto

La riunione, presieduta dal Prefetto Salvatore Pasquariello, ha visto la partecipazione della Regione Lombardia con la presenza dei funzionari Alberto Cigliano della Direzione Generale “Sicurezza e Protezione Civile” e Luca Beretta della Direzione Generale “Territorio e Sistemi Verdi”, collegati in videoconferenza, del Direttore dell’Ufficio Territoriale Regionale Insubria sede di Varese Mauro Visconti, di Damiano Bosio in rappresentanza della Provincia di Varese, dei sindaci di Cittiglio Rossella Magnani, di Laveno Mombello Luca Carlo Maria Santagostino e di Cadegliano Viconago Alberto Almieri, del Presidente della Comunità Montana Valli del Verbano Simone Eligio Castoldi, del Presidente della Comunità Montana del Piambello Paolo Sartorio, di Domenico Battaglia in rappresentanza del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e di un rappresentante della Società Ferrovie Nord. Sono intervenuti anche gli Onorevoli Stefano Candiani e Andrea Pellicini.

Osservate speciali le strade interrotte dalle frane

Nel corso della riunione i tre sindaci, dopo un breve riepilogo degli eventi calamitosi verificatisi nel corso degli anni, hanno proceduto a descrivere lo stato attuale dei rispettivi territori, con particolare riguardo ai tratti stradali interessati dai movimenti franosi verificatisi nel mese di febbraio, con conseguente chiusura di tratti della S.P. 8 “del Cuvignone” nel territorio dei Comuni di Cittiglio – frazione Vararo e di Laveno Mombello – frazione Casere e di un tratto della strada comunale di collegamento con la S.P. 30 nel Comune di Cadegliano Viconago. Tale situazione, oltre a creare gravi rischi per l’incolumità degli automobilisti in transito, ha causato gravi disagi per i residenti delle frazioni interessate dai movimenti franosi.

Quantificare gli interventi che saranno finanziati da Regione Lombardia

I rappresentanti della Provincia di Varese e delle competenti Direzioni della Regione Lombardia, dopo aver illustrato gli interventi di competenza finora eseguiti e quelli programmati, hanno condiviso l’invito del Prefetto ad istituire un tavolo tecnico di lavoro presso l’Ufficio Territoriale di Varese della predetta Regione finalizzato a raccogliere ed esaminare i dettagli e le priorità delle istanze dei Comuni, al fine di evidenziarli nel progetto definitivo che – dopo un secondo incontro, esteso alla partecipazione dei rappresentanti della Provincia e delle Comunità Montane – sarà trasmesso alla Direzione Territorio e Sistemi Verdi della Regione stessa per il finanziamento delle opere previste in ordine alla messa in sicurezza delle parti dei territori ad alto rischio idrogeologico, che tenga conto della disponibilità di tutti gli Enti coinvolti (Comuni, Comunità Montane e Provincia) a compartecipare ai costi che saranno sostenuti dalla Regione Lombardia.

Dopo i due incontri programmati presso l’UTR di Varese, si terrà una riunione conclusiva in Prefettura per prendere atto delle determinazioni assunte da tutti gli Enti coinvolti.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 09 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.