Il futuro del tennis italiano fa tappa sui campi di Marnate

Tra il 28 marzo e il 7 aprile si gioca al "Meraki" una tappa della Junior Next Gen Italia dedicata agli under 10

tennis generica | foto da Pixabay

Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di tennis che amano “prevedere il futuro”. I campi del centro sportivo “Meraki” di Marnate si apprestano infatti a ospitare una tappa dello Junior Next Gen Italia, circuito giovanile che si tiene sotto l’egida della FITP.

Gli incontri prenderanno il via giovedì 28 marzo per concludersi poi con le finali domenica 7 aprile. Il torneo è organizzato dalla Tennis Time Champion, struttura gestita dal maestro Paolo Zingale e in campo ci saranno i talenti di categoria under 10 impegnati su quattro tabelloni: singolare maschile, singolare femminile, doppio maschile e doppio femminile.

L’evento di Marnate è uno dei quattro che compongono il calendario dello Junior Next Gen Italia nella macroarea del Nord-Ovest (gli altri sono quello di Alassio, già disputato, del Brallo e del Villaforte) e per questo sono attesi oltre 70 giocatrici e giocatori provenienti da diverse regioni.

Foto di hansmarkutt da Pixabay

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 21 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.