Piambello e Valli del Verbano insieme per un nuovo sviluppo sostenibile del territorio

Nell'ambito della Strategia di Area della Regione Lombardia le due Comunità Montane hanno deciso di collaborare con lo scopo di unire idealmente il territorio a nord della provincia agendo prima di tutto sulle criticità, come lo spopolamento e le carenze infrastrutturali

valli del verbano

Potenziare lo sviluppo locale di tutto il territorio a nord della provincia promuovendo iniziative mirate e concrete. Questo l’ambizioso percorso intrapreso dalla Comunità Montana Valli del Verbano e Comunità Montana del Piambello, con l’obiettivo di creare le condizioni per uno slancio competitivo del tessuto imprenditoriale, l’innovazione, la valorizzazione della filiera turistica e culturale e l’ottimizzazione dei servizi per i diversi target di utenza, in particolare per i giovani.

Il contesto è quello della Strategia di Area promossa da Regione Lombardia che ha visto la creazione dell’Area Interna 8. Piambello e Valli del Verbano, con lo scopo di unire idealmente il territorio a nord della provincia agendo prima di tutto sulle criticità, come ad esempio lo spopolamento montano o le carenze infrastrutturali.

Sostenere l’attrattività e la competitività, promuovere iniziative a supporto della formazione e dell’occupazione attraverso l’innovazione d’impresa e le startup, dare slancio alla propulsione turistica in ottica sostenibile e potenziare i servizi dell’utenza locale e territoriale, valorizzando le risorse culturali e ambientali locali attraverso sinergie con le aree a maggior richiamo culturale, come l’UNESCO, implementando infrastrutture.

Sono queste le macro direttrici del progetto dalle quali si dovrà fare sintesi e scegliere le linee di intervento migliori con il fondamentale supporto di ANCI. Dopo i passaggi organizzativi di questi mesi e la recente assemblea di Area 8 che ha visto riuniti i Sindaci delle due Comunità Montane il giorno 29 di febbraio nella sala civica del Comune di Rancio Valcuvia, il 5 di marzo nello stesso luogo, sarà organizza una sessione di tavoli tecnici nei quali i Primi Cittadini concretizzeranno le idee oggetto dei finanziamenti.

Simone Castoldi, Presidente Comunità Montana Valli del Verbano: «Quando parliamo di speranza per le aree svantaggiate dobbiamo riferirci esattamente a questi progetti. Con la creazione dell’Area Interna 8, Regione Lombardia si dimostra attenta ai nostri Comuni. Proprio con loro dobbiamo lavorare e concepire progetti che possano concretizzarsi grazie alle risorse economiche a disposizione. I nostri Enti, Comunità Montana Valli del Verbano, designata come capofila, e i vicini del Piambello, stanno portando avanti un’ottica condivisa e che sappia venire incontro alle reali esigenze dei cittadini. Sono certo che quanto stiamo facendo, con il supporto di Anci Lombardia e della società Eureka, apporterà sicuramente un cambiamento migliorativo per le nostre valli».

Paolo Sartorio, Presidente Comunità Montana del Piambello: «La Strategia D’Area è un’occasione importante per pensare, proporre e progettare in una nuova ottica, che riduce la lontananza geografica tra territori che non sono ancora abituati a parlarsi, sebbene abbiano problematiche e potenzialità di sviluppo molto simili. Confidiamo che un Tavolo di Lavoro come quello del 5 marzo, di cui si sono già avute importanti anticipazioni lo scorso mese di giugno, sia la sede ideale per sviluppare le proposte che vengono da tutti i Comuni e dagli enti sovraordinati, così come dal tessuto sociale, associazionistico ed imprenditoriale del nostro territorio».

Sito aree interne:  https://areeinterne21-27.anci.lombardia.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 04 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.