Reddito di cittadinanza senza averne i requisiti, la Finanza di Varese denuncia oltre 600 persone

Il bilancio di un’attività di indagine sulle banche dati in uso ai militari si è focalizzata su soggetti stranieri che non avevano diritto al sostegno. “Somme indebitamente percepite per quasi 3 milioni”

Generico 04 Mar 2024

Quasi tre milioni di euro sottratti alla collettività poiché erogati a soggetti sospettati di non averne diritto, con l’Inps che blocca l’erogazione di 2 milioni che altrimenti sarebbero sotto forma di “Reddito di cittadinanza”.

È il bilancio dell’attività della guardia di finanza di Varese che ha denunciato alle Procure di Busto Arsizio e Varese oltre 600 persone, extracomunitarie, sospettate di aver percepito indebitamente fra il 2019 e il 2023 il Reddito d cittadinanza, strumento di contrasto a povertà e finalizzato all’inserimento lavorativo che tuttavia doveva venir somministrato agli aventi diritto in presenza di specifici requisiti: la presenza di permesso di soggiorno di lungo periodo e la permanenza in Italia da oltre 10 anni.

Requisiti che venivano auto-certificati dai richiedenti. In seguito all’analisi dei dati ottenuti, le Fiamme Gialle hanno denunciato alla Procura rispettivamente di Varese e di Busto Arsizio 346 percettori illeciti, i quali non avevano il requisito del possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo. In una fase successiva dell’indagine è stato verificato, in particolare, il requisito minimo di permanenza necessario per l’accesso al reddito di cittadinanza dei soggetti extracomunitari presenti sul territorio dello Stato il quale, così come stabilito dal legislatore, risulta essere pari a 10 anni. Le analisi info-investigative, in questione, hanno portato alla denuncia all’Autorità Giudiziaria competente di ulteriori 300 soggetti.

Al termine di tale attività, la Guardia di Finanza, impegnata a contrastare fenomeni di indebito accesso a prestazioni assistenziali e a misure di sostegno al reddito che generano iniquità e minano la coesione sociale, ha quantificato le somme indebitamente percepite in quasi 3 milioni di euro. Inoltre, per impedire che il danno alle risorse pubbliche fosse portato a ulteriori conseguenze, i Finanzieri hanno segnalato le irregolarità emerse anche all’I.N.P.S. che ha così bloccato l’erogazione di circa 2 milioni di euro ed ha avviato le procedure per la restituzione delle somme indebitamente percepite.

Le posizioni controllate hanno fatto emergere come i richiedenti avessero presentato delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche (DD.SS.UU.) non veritiere nell’ambito delle quali attestavano falsamente il possesso di tutti i requisiti anagrafici, soggettivi, reddituali e patrimoniali previsti per l’accesso e l’ottenimento del reddito di cittadinanza o, come, avessero omesso di comunicare intervenute variazioni rilevanti ai fini della cessazione dell’elargizione.

La chiusura delle indagini legate a questa specifica fattispecie si combina con la normale attività di controllo a campione che i militari svolgono sul territorio. Testimonianza ne è, per esempio, la recente inchiesta finita in tribunale a Varese dove un percettore risultava titolare di azioni e terreni (condotta che, come si accennava, risulta sub judice). Tornando al bilancio dell’attività dei finanzieri di Varese, molti dei denunciati dalla Finanza sono stati addirittura già rinviati a giudizio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 04 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Avatar
    Scritto da Felice

    RdC e Bonus 110%…..le due piaghe economiche ereditate da una certa formazione politica che ora si è rifatta il trucco in Sardegna pur di sopravvivere.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.