Una Pasqua da sfollati a Gavirate: “Da un mese segnalavamo il rischio di quella voragine”

Dopo una nottata nella casa parrocchiale, ospitati da don Maurizio, la coppia di anziani ha cercato di trovare un po’ di serenità e dopo la messa sono stati ospitati a casa della figlia

voragine gavirate

È una Pasqua “diversa e inaspettata” quella che stanno trascorrendo la coppia di anziani sfollati dalla propria casa a Gavirate dopo che nel loro giardino si è aperta una voragine che si è inghiottita tutto quello che ha trovato su una superficie di 25 metri quadrati (GUARDA LE FOTO).

Dopo una nottata nella casa parrocchiale, ospitati da don Maurizio, la coppia ha cercato di trovare un po’ di serenità e dopo la messa sono stati ospitati a casa della figlia cercando un po’ di conforto mentre cercano di capire cosa ne sarà della loro abitazione e che tipo di interventi saranno messi in campo.

L’episodio di ieri non è giunto inaspettato e, secondo quanto raccontano, ha a che fare con le tubature comunali che attraversano il terreno.

«Il problema è emerso un mese fa quando i miei genitori hanno visto una buca in giardino – racconta la figlia dei due -. Era già accaduto qualcosa di simile ad un vicino di casa e quindi ci siamo subito recati in Comune per segnalare la cosa. E lo abbiamo fatto ripetutamente perché non solo la buca si stava allargando ma anche la nostra cantina nel frattempo si era allagata».

gavirate voragine

Secondo il racconto di questa famiglia i tecnici erano già venuti in due occasioni per un sopralluogo e per l’ispezione della tubature con le telecamere, «ci avevano parlato di un intervento molto impegnativo e avevamo un nuovo appuntamento per mercoledì prossimo ma ieri sera è avvenuto quanto temevamo».

Oltre ad essersi inghiottita il giardino la voragine minaccia anche la sicurezza della strada che corre parallela alla proprietà sulla quale è stata vietata la circolazione dei mezzi pesanti.

Ora per la coppia di anziani si aggiunge anche la preoccupazione di trovare una sistemazione: «Secondo quanto sta emergendo dovremo anche pagare con i nostri soldi una sistemazione in albergo e dopo tutti gli avvertimenti che avevamo lanciato spero proprio che questo non accada».

di
Pubblicato il 31 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.