“Amavi il nostro lago”. L’addio di Angera e Ranco a Giancarlo Bodio, il pescatore “Budighin”

Pescatore e grande narratore di storie e aneddoti che avevano sempre il lago come protagonista, Giancarlo è stato ricordato in queste ore con moltissimi messaggi di affetto per la grande passione che ha tramandato

generica

Sono tanti i messaggi di affetto che circolano in queste ore sui gruppi e le pagine social locali dei comuni del Basso Verbano in ricordo di Giancarlo Bodio, uno degli ultimi pescatori del Lago Maggiore, scomparso nella giornata di ieri.

«Ciao Giancarlo (Budighin), sei sempre stato un nostro sostenitore e amavi Ranco e il nostro lago – scrive oggi la Pro Loco di Ranco -. Una vita da pescatore, ci ricorderemo sempre le tue storie e i tuoi racconti, oggi il lago non sarà più lo stesso». Anche l’associazione Vivi Angera ha voluto ricordare Giancarlo riproponendo l’intervista fatta alcuni anni fa in occasione della pubblicazione del volume I lupi del Verbano, potete rivederla qui:

Giancarlo Bodio conosceva il Verbano perfettamente, amava il suo lavoro che ha portato avanti con passione per tutta la vita. Era anche un abile narratore, di aneddoti e storie di paese che avevano sempre il lago come protagonista e una morale di saggezza popolare pronta per essere condivisa.

Lorenzo Franzetti, giornalista e scrittore, autore della nostra rubrica “Quelli che. Incontri e ritratti di periferia” lo ha voluto ricordare con un pensiero che lo lega alla terra in cui è vissuto: “Soffia il vento grosso stamane, vien giù dal monte Rosa con la forza di un mondo che cambia. Vento che agita il lago e i cuori degli uomini semplici che dentro la tramontana hanno imparato a metterci paure, delusioni, amarezze e tutto il brutto che rende infelici. Vento di un’alba carico di storie, come quelle che raccontava il Bodighin che a quest’ora era già di ritorno in porto con la sua barca. Sì, nelle sue reti aveva più storie da raccontare che pesci. Con il sole già alto, il vento si calmera’, ma quelle storie saranno già lontane. Ciao Giancarlo”.

 

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 19 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.