Coppa del Mondo alla Schiranna: la flotta dei varesini al via

Il 25% della Nazionale impegnata sul lago è formata da atleti nati o formati o trasferiti in provincia. Gavirate fa la parte del leone. Cesarini, Carucci e Soares i più quotati

federica cesarini valentina rodini canottaggio medaglia d'oro tokyo olimpiadi

Sono 76 gli atleti che vestiranno il body dell’Italia nel corso dei tre giorni dedicati alla Coppa del Mondo di canottaggio sul bacino della Schiranna, con le gare che prenderanno il via venerdì mattina (11 aprile) per terminare domenica 13 con le finali. Di questi – tenetevi forte perché il dato è potente – ben 19 arrivano dalla provincia di Varese, o per nascita o per formazione remiera o per scelta di vita. In pratica il nostro territorio pesa per il 25% sulla Nazionale che in questo caso rappresenta il gruppo più folto tra quelli iscritti. Tantissimi – ben 16 – i tesserati della Canottieri Gavirate.

Non una scelta di favore: i tanti atleti nostrani non sono stati convocati a causa della sede della manifestazione (anzi: anni fa Elia Luini venne incredibilmente escluso dagli Europei 2012) ma perché hanno raggiunto o stanno raggiungendo livelli di rendimento elevatissimi. Certo, per arrivare a un numero del genere pesa la scelta del d.t. Franco Cattaneo e dei suoi collaboratori di iscrivere due equipaggi in quasi tutte le specialità: l’Italia intende infatti utilizzare la tappa casalinga di Coppa per tenere alta l’attenzione in vista delle Olimpiadi e per testare in questo contesto i giovani d’interesse per il prossimo quadriennio.

OCCHI SU FEDE

La “regina” della flotta varesotta è ovviamente Federica Cesarini: l’oro olimpico sta affinando la preparazione in vista dell’ultima regata di qualificazione olimpica a Lucerna, la gara da non sbagliare. La Coppa servirà a capire a che punto è il doppio leggero femminile sul quale “Fede” torna ad avere accanto Valentina Rodini, l’altra metà del trionfo di Tokyo. Rodini ha dovuto superare svariati problemi fisici ma resta la spalla ideale della 27enne di Bardello, tesserata per la Canottieri Gavirate e per le Fiamme Oro.

CARUCCI, IL “CAVALIERE”

Polizia e Gavirate sono i club di riferimento anche per Nicolò Carucci, 23enne nato a Milano che da tanti anni gareggia nella città dei “Brutti&Buoni”. Il quattro di coppia sul quale remerà, quello dei “Cavalieri delle acque”, è una delle barche di punta dell’intera nazionale e ha già in tasca il pass olimpico. Per questo è molto ambita, quindi i componenti (gli altri sono i confermati Panizza, Chiumento e Gentili) dovranno dimostrare di essere il poker d’assi azzurro verso Parigi.

Sempre in questa specialità ci sono altri due atleti di Gavirate sul secondo equipaggio azzurro: si tratta del versiliese Andrea Pazzagli e del genovese Edoardo Rocchi, entrambi di classe 2001 e già con una solida esperienza internazionale alle spalle.

A Varese una tappa della Coppa del Mondo di canottaggio anche nel 2025

SAMBA DE DAVERIO

Altro equipaggio tra i migliori al mondo nel proprio ambito è il doppio pesi leggeri che fu del già citato Luini e in tempi più recenti di un altro talento varesotto come Andrea Micheletti. Oggi su quella barca c’è Gabriel Soares, nome e origini brasiliani, tesseramento per la Marina Militare ma ormai da tempo trapiantato a Daverio. Alla Schiranna Soares ha già vinto un argento europeo in singolo e un bronzo nella Coppa del Mondo 2023: ora forma un doppio super con Stefano Oppo, barca già certa dei Giochi.

Anche in questo caso l‘equipaggio B vede a bordo un atleta della Gavirate), Giovanni Borgonovo (classe 2002) mentre il fratello Luca, di due anni più giovane, è convocato tra le riserve insieme a Luca Enea Mulas, unico membro della Canottieri Varese tra i convocati.

STESSE BARCHE, TANTE SFIDE

Diversi nostri atleti si sfideranno nella stessa specialità ma su due barche differenti. L’esempio più eclatante è quello del due senza maschile dove Giovanni Codato e Paolo Covini – per tanti anni insieme in rossoblu e in azzurro – si troveranno l’uno contro l’altro. Codato è sulla barca A con Davide Covini, il secondo sulla B con Alfonso Scalzone.

La stessa situazione si vede sull’otto femminile (specialità in crescita per l’Italia): Italia A schiera tra le altre Linda Defilippis e Alice Codato (sorella di Giovanni), Italia B presenta Aurora Spirito e la timoniera Ilaria Colombo.
Nel 4 senza maschile invece troviamo il gaviratese Nicholas Khol sull’armo A mentre sul B trovano posto l’altro rossoblu Riccardo Peretti e Davide Verità, angerese della Canottieri Monate (e della Marina) dall’altra.

Chiudiamo infine con l’otto senior maschile: l’Italia schiera due barche ma solo nella B troviamo atleti nostrani, ovvero Alessandro Timpanaro ed Edoardo Caramaschi, entrambi ancora under 23: il primo, di Cadrezzate, ha 20 anni e ha cominciato a remare a Monate prima di passare a Gavirate. Il secondo è nato a Gallarate ed è transitato da Corgeno ma adesso è rossoblu.

L’ELENCO COMPLETO

8 femminile
Italia A: Linda Defilippis, Alice Codato. Italia B: Aurora Spirito, Ilaria Colombo (tim.)
Doppio PL femminile
Italia A: Federica Cesarini
Due senza maschile
Italia A: Giovanni Codato. Italia B: Paolo Covini.
Quattro senza maschile
Italia A: Nicholas Khol. Italia B: Davide Verità, Riccardo Peretti.
Quattro di coppia maschile
Italia A: Nicolò Carucci. Italia B: Andrea Pazzagli, Edoardo Rocchi.
Otto maschile
Italia B: Alessandro Timpanaro, Edoardo Caramaschi.
Doppio PL Maschile
Italia A: Gabriel Soares. Italia B: Giovanni Borgonovo
Riserve
Luca Borgonovo, Luca Enea Mulas.

È il fine settimana della Coppa del Mondo: a Varese arriva il grande canottaggio

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Pubblicato il 11 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.