Crugnola tradito da una curva: esce di strada e perde la vetta del campionato

Verdetto amaro al "Regione Piemonte" per il campione varesino che rientra in gara ma chiude 12°. Basso vince e va in testa al CIAR Sparco. "Chiedo scusa alla squadra: ho compromesso il risultato"

andrea crugnola rally piemonte 2024 - foto Acisport

Un’uscita di strada mentre era al comando della gara costa carissima ad Andrea Crugnola. Il campione italiano di rally in carica esce con due soli punti dalla seconda tappa del CIAR Sparco, quelli conquistati nella power stage che ha dato il via alla gara. Zero, invece, nella casella più importante, quella relativa al Rally Regione Piemonte per via di un errore che ha fatto perdere parecchio tempo alla Citroen C3 con il numero 1 sulla fiancata. (foto AciSport)

Galleria fotografica

Il Campionato italiano rally di Alba 4 di 13

Il “fattaccio” nel corso della PS7, la “Loazzolo-Santo Stefano 1”, su una curva che nel passaggio successivo è costata cara anche al più giovane Roberto Daprà. Fino a quel momento il talento di Calcinate del Pesce aveva vinto quattro delle sei prove disputate e aveva appena allungato a 11″8 il vantaggio sul principale inseguitore, Giandomenico Basso.

Proprio Basso, che ha confermato la bontà della nuova Toyota Yaris Rally2, si è imposto nel Regione Piemonte tenendo a bada il tentativo di rimonta del francese Stephane Lefebvre (Citroen C3) e di Simone Campedelli (Skoda Fabia) staccati alla fine di 3.1 e 4.1 secondi. Crugnola è poi giunto al termine risalendo fino alla 12a piazza assoluta che non è bastata per entrare in zona punti.

Al termine della gara di Alba è quindi proprio Basso ad andare in testa al CIAR Sparco con 27 punti, con Campedelli a quota 23 e Crugnola che perde due posizioni: attualmente il campione in carica è terzo con 19 punti e, in pratica, ha già la gara “da scartare” per il computo finale.

Da parte sua Crugnola lascia una disamina molto onesta dell’accaduto ai microfoni di Rallylink: «Sfortunato non è la parola giusta per questo rally: abbiamo sottovalutato una curva e ciò ha compromesso il risultato. Peccato: volevamo proseguire con un altro risultato positivo dopo la vittoria al Ciocco e non ci siamo riusciti. Posso solo guardare il lato positivo: siamo stati veloci, il pacchetto è ancora ottimo e inoltre arriveranno aggiornamenti. Chiedo scusa alla squadra, stavolta l’abbiamo un po’ tradita».

Per rifarsi, Andrea avrà a disposizione la storica Targa Florio in programma il 10-11 maggio in Sicilia, prova di particolare importanza perché dotata di un coefficiente di 1,5 e quindi con un numero maggiore di punti in palio.

CIAR SPARCO
CLASSIFICA (dopo 2 gare): 1) Basso (Toyota) 27; 2) Campedelli (Skoda) 23; 3) CRUGNOLA (Citroen) 19; 4) Signor (Skoda) 17; 5) Scattolon (Citroen) 11; 6) Andreucci 10; 7) Nucita 9,5; 8) Bottarelli; Re 5; 10) Aragno 4.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Pubblicato il 15 Aprile 2024
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il Campionato italiano rally di Alba 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.