Forza Italia Saronno: “Facciamo chiarezza sul Malpensa Express”

Forza Italia Saronno sulla mozione Pd presentata da due consiglieri regionali sulla possibile soppressione del collegamento tra Saronno e Milano centrale

treni trenord malpensa express

“Una mozione presentata al Pirellone dai consiglieri regionali del PD circa la possibile soppressione del Malpensa Express a Saronno sta sollevando un vivace dibattito in città” dichiarano da Forza Italia Saronno. “Riteniamo opportuno fare chiarezza per ricondurre la discussione ai suoi termini reali”.

Spiegano da Forza Italia: “In primo luogo la ventilata soppressione non riguarda tutti i Malpensa Express ma solo quelli diretti a Milano Centrale che fermano a Saronno al minuto 06 e 36 di ogni ora. Quelli diretti a Cadorna che fermano a Saronno ai minuti 14 e 44 di ogni ora non sono interessati dalle eventuali modifiche delle tracce”.

Continuano: “In secondo luogo non è vero che il provvedimento scatterà a fine 2024 come sostengono gli esponenti del PD malinterpretando i documenti della Giunta. Per spostare il MPX Express sulla linea RFI è necessario soddisfare due condizioni: l’entrata in servizio del collegamento T2 – Gallarate, attualmente in corso di costruzione e il cui termine lavori è previsto per la fine del 2025 e il quadruplicamento della Parabiago-Rho non ancora iniziato e il cui termine lavori è previsto nel 2028. Quindi se ne parla casomai tra 4 anni e dunque c’è tutto il tempo di trovare soluzioni. Il terrorismo mediatico serve solo ad alimentare la polemica politica”.

“Terzo aspetto: il citato collegamento Malpensa – Orio al Serio via S9 quindi Seregno e Saronno si farà a prescindere – aggiungono -. Si tratta solo di stabilire se verrà operato da Trenord o da RFI con i mezzi dell’alta velocità. Sarà un modo comodo e veloce per noi saronnesi per raggiungere lo scalo di Bergamo che ormai ha superato Linate come numero di passeggeri e la stessa aerostazione di Linate con cambi a Seregno e a Milano Forlanini FS per MM4. Tale nuova tratta non sostituisce il MPX Express per Milano Centrale ma si configura come un’offerta di mobilità aggiuntiva e di qualità per noi saronnesi”.

In quarto luogo precisano: “In realtà alle legittime preoccupazioni dei consiglieri regionali e del Sindaco avevano già risposto sia il Presidente Fontana sia l’Assessore ai Trasporti Lucente nel 2022 ipotizzando il raddoppio del regionale veloce che parte da Varese al minuto 16 passa da Saronno al minuto 48 e termina a Cadorna. A questa relazione si aggiungerebbe – grazie a lavori di potenziamento della stazione di Bovisa – un altro regio express da Varese ovviamente con cadenze diverse che si instraderebbe per Lancetti/Garibaldi/Centrale garantendo ai varesini una relazione diretta oggi mancante con l’alta velocità e ai saronnesi la possibilità di raggiungere direttamente Milano Centrale almeno ogni ora”.

Infine: “Si tratta come si vede di una materia tecnica e complessa. Bene ha fatto perciò il Presidente della Commissione Trasporti del Consiglio regionale Jonathan Lobati di Forza Italia a proporre di trattarla in Commissione. A quanto ci risulta la seduta dovrebbe essere calendarizzata entro un mese, il tempo per i tecnici di valutare le varie proposte e di verificarne la fattibilità. Siamo certi che in quella sede verrà trovata una soluzione equilibrata che non penalizzi Saronno ma che pur valorizzando gli investimenti di RFI sulla tratta Malpensa Gallarate Rho non penalizzi il nodo di Saronno su cui Ferrovienord spendera’ nei prossimi anni 35 milioni di euro”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 18 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.