La Castellanzese sogna poi il Caldiero rimonta e vola in vetta

I neroverdi escono sconfitti di misura dalla trasferta veneta. Le vittorie di Real Calepina e Caravaggio complicano la situazione

Castellanzese - Legnano 0-0 marzo 2023, a cura di Roberta Corradin

La Castellanzese torna a casa a mani vuote dalla trasferta di Caldiero Terme. Nel primo tempo il vento sembra girare a favore dei ragazzi di Fiorenzo Roncari che vanno in vantaggio al primo vero guizzo offensivo. Dopo la rete di Valsecchi il Caldiero rimane in dieci uomini: al 27’ Bitihene commette un fallo di reazione su Boccadamo e l’arbitro estrae il cartellino rosso. Nonostante l’inferiorità numerica, i termali riescono a pareggiare su rigore al 35’. Al quarto d’ora della ripresa cambiano di nuovo le sorti della gara con Poli che viene espulso per aver bloccato il pallone fuori dai sedici metri. A questo punto i padroni di casa iniziano a spingere con veemenza e riescono al 24’ a trovare il gol del vantaggio con Zerbato che mette a segno la doppietta personale. I neroverdi a dieci minuti dalla fine subiscono un’altra espulsione e stavolta a finire sotto la doccia è Areco che colpisce con i tacchetti sul petto Mondini in occasione di uno scontro di gioco a centrocampo. Questo episodio è stata la pietra tombale sulle speranze di rimonta degli ospiti. Il Caldiero con questo successo supera il Piacenza, bloccato dalla Clivense (0-0), e ora si trova al comando a tre giornate dal termine. La Castellanzese dal canto suo vede allontanarsi la Real Calepina e il Caravaggio. La prima ha sbancato Crema e ora si trova a +3, il secondo ha battuto la Tritium e ora è in posizione più tranquilla (+5).

Calcio d’inizio
Il Caldiero scende in campo con un 4-3-3. In porta c’è Kuqi protetto da Personi, Gobetti, Baldani e Gecchele. A centrocampo il regista Filiciotto è affiancato da Furini e Mondini. Il tridente offensivo è composto da Bitihene, Zerbato e Fasan.
Mister Fiorenzo Roncari risponde col solito 3-4-2-1. A difendere lo specchio della porta c’è Poli. Il terzetto di difesa è composto da Sassaro, Rondanini e Bernardi. La linea a 4 di centrocampo è composta da Tirapelle, Arrigoni, Mandelli e Boccadamo. A supporto di Lusha ci sono Valsecchi e Colombo.
Il direttore di gara è il signor Andrea Giordani da Aprilia. Gli assistenti sono De Giulio e Ambrosino

Primo tempo
La prima palla gol della partita arriva poco dopo il quarto d’ora. Furini conduce perfettamente un contropiede e alla fine della lunga cavalcata scarica sulla destra per Fasan che in area conclude verso la porta ma Rondanini fa un miracoloso salvataggio sulla linea di porta. Pochi minuti più tardi con Gecchele che incoccia il poallone dal centro dell’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla destra da Filiciotto con il pallone che esce di poco. Al 20’ la Castellanzese passa in vantaggio: Tirapelle che scappa sulla destra e mette in mezzo per Valsecchi che insacca il pallone alle spalle di Kuqi. Al 29’ Bithene viene espulso dopo aver commesso un brutto fallo ai danni di Boccadamo. I termali si fanno rivedere in avanti, nonostante l’inferiorità numerica, con Fasan che pesca Rossi con un cross a uscire, con quest’ultimo che di testa non inquadra la porta. Al 35’, c’è un calcio di rigore per il Caldiero causato da un fallo di Rondanini che ha steso in area Fasan. Dal dischetto va Zerbato che calcia centralmente e segna il gol dell’1-1. Nel finale di primo tempo Arrigoni si accentra dalla destra e lascia partire un sinistro che viene respinto da Kuqi. Dopo tre minuti di recupero si chiude la prima frazione di gara. Il parziale è di 1-1.

Secondo tempo
Il primo colpo di scena della ripresa arriva al minuto numero 16. Poli per anticipare Zerbato blocca il pallone fuori dall’area di rigore e l’arbitro tira fuori il cartellino rosso. Roncari è costretto a togliere Valsecchi e mette dentro il secondo portiere Spada. Sulla punizione successiva, Filiciotto impegna subito Spada con un tiro basso e teso respinto bene dal portiere neoentrato, dopo la respinta Fasan prova a fare il tap-in, ma ancora il portiere neroverde dice ancora di no. Se il numero 10 gialloverde avesse insaccato il pallone, la rete sarebbe stata annullata per fuorigioco. I padroni di casa al 24’ passano in vantaggio: Zerbato aggancia un pallone da posizione defilata sulla destra, si accentra e con il sinistro mette la sfera alle spalle di Spada per il 2-1. La Castellanzese prova a spingere in avanti e lascia spazio ai contropiedi avversari e Chiggiato serve benissimo in avanti Orfeini che supera il neoentrato Bigotto e poi incrocia con il destro con la sfera termina fuori di poco. Al 37’ il direttore di gara è costretto a tirare fuori il terzo cartellino rosso della giornata. Areco interviene per contendere la palla a Mondini e colpisce il numero 18 avversario coni i tacchetti sul petto e la sua partita termina dopo appena 11 minuti dal suo ingresso. Negli ultimi minuti la squadra di Roncari prova il tutto e per tutto, ma non riesce ad impensierire la terza miglior difesa del girone. Alla fine del quinto minuto di recupero si chiude la gara con il Caldiero che batte la Castellanzese 2-1. I termali tornano in testa alla classifica.

TABELLINO
CALDIERO TERME – CASTELLANZESE 2–1 (1-1)
RETI: 20′ pt Valsecchi (Cas), 35′ pt rig. Zerbato (Cal), 24′ st Zerbato (Cal)
CALDIERO TERME (4-3-3): Kuqi; Personi (20’ st Orfeini), Gobetti, Baldani (26’ pt Rossi), Gecchele; Furini (12’ st Chiggiato), Filiciotto, Mondini; Bitihene, Zerbato (35’ st Arma), Fasan (35’ st Amoh). A disposizione: Aldegheri, Turano, Hoxha, Gianola. Allenatore: Cristian Soave
CASTELLANZESE (3-4-2-1): Poli; Sassaro, Rondanini (22’ st Bigotto), Bernardi; Tirapelle (1’ st Reggiori), Mandelli, Arrigoni (42’ st Pandini), Boccadamo; Valsecchi (17’ st Spada), Colombo (26’ st Areco); Lusha. A disposizione: Compagnoni, Marchioro, Ruschena, Marmo. Allenatore: Fiorenzo Roncari
ARBITRO: Andrea Giordani di Aprilia; assistenti Lorenzo De Giulio di Nichelino e Simone Ambrosino di Nichelino
AMMONITI: 23’ pt Mondini (Ca), 33’ pt Sassaro (Cas), 46’ pt Tirapelle (Cas). ESPULSI: 27′ pt Bitihene (Cal), 16′ st Poli (Cas), 37′ st Areco (Cas)
RECUPERO: 3′ + 5′. Angoli: 4-6

RISULTATI 35° GIORNATA GIRONE B SERIE D
Arconatese – Folgore Caratese 1-1, CALDIERO – CASTELLANZESE 2-1, Desenzano – Casatese 2-0, Caravaggio – Tritium 3-2, Club Milano – Villa Valle 0-0, Crema – Real Calepina 0-1, LEGNANO – VARESINA 1-1, Piacenza – Clivense 0-0, Ponte San Pietro – Brusaporto 0-1, Pro Palazzolo – Virtus CGB 2-0
CLASSIFICA
Caldiero 68, Piacenza 67, Pro Palazzolo 66, Desenzano 65, VARESINA e ARCONATESE 61, Brusaporto 53, Villa Valle e Folgore Caratese 49, Casatese 48, Clivense 47, Virtus CGB 45, Caravaggio e Club Milano 43, Real Calepina 41, CASTELLANZESE 38, Legnano 35, Tritium 28, Crema 27, Ponte San Pietro 24.

di
Pubblicato il 14 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.