Quelle corse sul viale che non esiste a Gallarate. “Bulletti fuori controllo”

Venerdì sera una donna di 33 anni è stata investita, ferito anche un ragazzino in moto. Chi frequenta la zona denuncia un fenomeno che è andato oltre i limiti, su una strada a che non è (ancora) strada pubblica

Gallarate Polizia Locale elisoccorso

«Tra impennate e corse la zona è diventata pericolosa e chiediamo che ci sia un intervento. Quella strada è terra di nessuno».
La strada di cui si parla è il tratto finale del lungo viale dell’Unione Europea, zona industriale di Sciarè, periferia Est di Gallarate. Una strada che non è ancora pubblica (è sbarrata da new jersey in cemento) ma è già teatro di incidenti.

L’ultimo venerdì sera, una 33enne investita da uno dei ragazzi che fanno “evoluzioni” in moto nella zona. Molta paura, intervento dell’elisoccorso, lo stesso ragazzino in moto a terra ferito dopo il violento impatto.

Non è però un caso isolato e chi frequenta quella zona, al confine tra Gallarate e Cassano, dice che il problema va affrontato. «Era chiaro che prima o poi sarebbe successo qualcosa di grave» di scrive un runner che frequenta la zona. Il lungo viale è (o era) un posto comodo dove correre al sicuro su superficie pavimentata, per altri è un buon accesso alla zona dei boschi dove correre su sentieri, altri ancora ci vanno con il cane.

Gallarate viale Unione Europea
Foto dell’imbocco del tratto non aperto, estate 2022

Già qualche mese fa il viale “che non esiste” sarebbe stato teatro di un incidente, che aveva coinvolto due ragazzi in moto e che in ogni caso è meno grave di quello avvenuto venerdì sera, che ha costretto il 118 ad attivare l’elisoccorso, atterrato sulla rotonda in fondo al viale, accanto ai New Jersey che delimitano il tratto di strada non ancora aperto (che diventerà accesso alla superstrada “Variante 341” tra la Pedemontana e la 336 per Malpensa e Milano).

Dove passerà e come sarà fatta la nuova “bretella di Gallarate”

«Sono una runner e oggi come spesso faccio sono andata a correre in Viale dell’Unione Europea» ci racconta un’altra podista che frequenta il viale. «Sono passata pochi minuti dopo l’incidente della donna di 33 anni investita da un bulletto con la moto. Sì un bulletto! noi che frequentiamo quella zona abbiamo più volte denunciato alle forze dell’ordine bande di ragazzini che fanno gare di moto e moto acrobatico. Sono tutti ragazzi molto giovani incuranti di chi va li a correre o passeggiare con il cane». Anche in una zona dove sono frequenti i passaggi di animali che escono dal bosco, conigli, volpi, scoiattoli.

«Questi bulletti che gareggiano e si pavoneggiano come fossero Valentino Rossi, continua la lettrice. «Più volte segnalato sia alla polizia di Gallarate che Cassano. «Più volte abbiamo chiesto telecamere per controllare questi bulletti di quartiere».
La presenza di ragazzini in moto è testimoniata da tempo, ma l’incidente più grave richiama ora attenzione. Va detto che il tratto del viale non è ancora una strada pubblica, quindi non sarebbe possibile sanzionare in quella zona. Resta da capire come contenere il fenomeno.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Pubblicato il 20 Maggio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.