Bregano - I candidati sindaco Gualandris e Armiraglio contestano la convocazione del consiglio in cui si dovrÓ approvare il PGT. Per l'amministrazione Ŕ tutto regolare
Clima rovente a Bregano: contestata la decisone di far approvare il PgT

Si infiamma la campagna elettorale a Bregano. Lunedì prossimo, 25 maggio, si preannuncia uno scontro acceso tra l'attuale amministrazione i candidati sindaco delle due liste contrapposte: Gianni Armiraglio a capo della lista “Riscopri Bregano” e Stefano Gualandris della Lega Nord.  

Al centro della polemica il PGT, che proprio quella sera dovrà essere approvato, unico punto all'ordine del giorno.

«Tale convocazione è per noi poco corretta e illegittima - commenta Gualandris - visto che siamo in periodo di campagna elettorale e non si dovrebbero in suddetto periodo approvare OdG di straordinaria amministrazione». Anche Armiraglio ha annunciato battaglia a suon di esposti per l'inammissibilità della votazione straordinaria.

Per l’amministrazione cittadina, invece, la convocazione è pienamente legittima e regolare: « Il nostro PGT, adottato a dicembre, ha ricevuto la scorsa settimana il parere di compatibilità da parte della Provincia - spiega il sindaco Fiorenzo Bina - Visto che i termini per completare il procedimento sono immediatamente successivi all'elezione del futuro sindaco, riteniamo che esistano gli estremi dell'urgenza per indire il consiglio e votare il PgT. È nostro dovere completare il percorso intrapreso».

Alessandra Toni
Giovedi 21 Maggio 2009