Varese - L'astrofisica candidata nella lista Rifondazione-Comunisti italiani alle europee. I fondatori ha sottoscritto un appello di voto
Comitato Margherita Hack a Varese

Il comitato “con Margherita Hack” ha fatto la sua prima uscita pubblica a Varese domenica 31 maggio alle ore 11 in piazza de Salvo (quartiere Bustecche). Il comitato si è costituito attraverso la sottoscrizione di un appello al voto per Margherita Hack, l’astrofisica candidata n° 4 della lista Rifondazione-Comunisti Italiani nel collegio Nord-Ovest. Vi hanno aderito professionisti, insegnanti, operai, impiegati, pensionati, elettori che condividono la preoccupazione che le prossime elezioni europe siano contrassegnate da una forte astensionismo, ennesimo segno dell’indebolimento della democrazia in Italia. «Di fronte alla “sindrome da villaggio turistico” della quale sembra in preda il paese, dove l’intrattenimento prevale sulla politica, le barzellette del premier sul senso dei vertici internazionali, e lo show system sulle istituzioni della Repubblica – dicono hanno detto i partecipanti - Margherita Hack rappresenta con la sua candidatura questioni ben più importanti che sono in gioco anche con queste elezioni: il rispetto dei principi costituzionali continuamente messi sotto attacco, principi come la laicità dello stato e l’uguaglianza dei cittadini senza distinzione di sesso, religione appartenenza sociale e credo politico».
Sulla difesa di questi principi anche in Europa, istituzione politica che per il momento non ha una Costituzione, a differenza dell’Italia la cui legge fondamentale origina dalla liberazione dal fascismo ed è tra le più avanzate tra le democrazie continentali, si basa la motivazione che ha spinto i fondatori del comitato “con Margherita Hack” a sottoscrivere l’appello al voto presentato ieri. Secondo i sostenitori della candidatura dell’astrofisica, che era stata invitata a partecipare all’iniziativa ma che non ha potuto essere presente a causa dei postumi di una brutta bronchite, «la figura di Margherita Hack rappresenta anche egregiamente lo spirito unitario che è alla base del raggruppamento di due forze della sinistra come il Partito della Rifondazione Comunista e i Comunisti Italiani». La Hack si è espressa in una recente intervista apparsa su Liberazione a favore di questo processo unitario.

Lunedi 1 Giugno 2009