Gallarate - Ufficializzata l'alleanza a sostegno di Massimo Bossi: la coalizione si allarga a nove liste. "Avevamo giÓ trovato punti in comune durante la campagna elettorale"
Partito Pensionati e PdL alleati

Anche il Partito Pensionati si unisce alla corsa di Massimo Bossi per diventare sindaco di Gallarate. L'aspirante primo cittadino e l'ex candidato dei Pensionati, Luca Gnocchi, hanno ufficializzato con una conferenza stampa l'apparentamento, cioè il passaggio formale che definisce l'alleanza per il secondo turno. Domenica i cittadini gallaratesi sono chiamati a scegliere tra due alternative: Massimo Bossi ed Edoardo Guenzani.
Bossi e Gnocchi hanno spiegato la comunanza di vedute: «Durante la campagna elettorale - spiega il candidato del PdL - avevamo già trovato punti in comune e possibili sinergie. Dopo una riunione abbastanza breve abbiamo trovato punti di convergenza». Al Partito Pensionati - che ha preso poco pià di 200 voti - stavano a cuore garanzie in particolare sull'aspetto sociale e dell'attenzione agli anziani, compresa la questione casa, la cui soluzione è affidata soprattutto al social housing. «Crediamo che si possa avere un accento e un'attenzione duratura sul sociale» spiega Luca Gnocchi, che non ha chiesto garanzie esplicite o un qualche ruolo nell'amministrazione: «Che lo facciamo noi o loro (inteso: Pensionati o PdL, ndr) non importa, l'importante è che lo facciano». Gnocchi dice di non aver trovato uguale attenzione nel centrosinistra, «nessun segnale di concretezza».

r.m.
Lunedi 23 Maggio 2011