Presentazione del romanzo thriller “Non mi prenderete mai” di Duilio Parietti
sabato 01 dicembre 2018

Presentazione del romanzo thriller “Non mi prenderete mai” di Duilio Parietti

Sinossi di “Non mi prenderete mai”
Sette omicidi seriali e Milano non dorme più. Tutte donne, alcune giovani, altre anziane, tutte seviziate allo stesso modo e infine violentate. Solo alcuni piccoli particolari si differenziano. E non si dica che l’assassino, con la sua sfrontata, lucida e folle sicurezza, non abbia lasciato all’odiato commissario Caruso tracce ben chiare e interpretabili. Di contro, un altro dettaglio, il colpo di genio di cui l’autore dei terrificanti delitti andrà per sempre fiero, porterà le indagini nello scompiglio più totale.

Chi è Duilio Parietti
Nasce a Luino nel 1958 ma dal 1999 vive in Canton Ticino, dove lavora come speaker pubblicitario, giornalista, scrittore e direttore di Radio Fiume Ticino.
Negli anni ha sempre coltivato la passione per la scrittura, finché nel 2013 pubblica il suo primo romanzo: “Il sindaco con due mogli” (Rapsodia Ed.). Nel 2015 esce il secondo lavoro: “Se non sono gigli” (Rapsodia Ed.), nella seconda edizione con l’introduzione di Pier Michelatti, lo storico bassista di Fabrizio De André.
Nel 2016 esce: “La notte dei soli” (Europa Ed.) e sul finire del 2018: “Non mi prenderete mai” (Vertigo Ed.), il suo esordio nel mondo del romanzo giallo/thriller.
Oltre ai romanzi l’autore ha scritto numerosi racconti, ricevendo molti premi e riconoscimenti:
Nel 2014 riceve una menzione speciale nel concorso Gialli di Lago, con un racconto ambientato nella sua Luino: “Omicidio in onda”.
Nel 2016 vince il terzo premio al 15mo Premio Letterario Nazionale Raffaele Pellicciotta con il racconto: “L’auto nera”.
Nel 2017 riceve una menzione di merito nel Concorso Nazionale Artisti per Peppino Impastato, con il romanzo: “Il sindaco con due mogli”.
Nello stesso anno vince il primo premio al Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa Francesco Graziano con il racconto: “La leggenda della grande carestia”, e vince il primo premio nella nona edizione del concorso Cooperazione Noir, con il racconto giallo: “Reflex”.
Riceve infine un diploma d’onore con menzione d’encomio nella terza edizione del Concorso Nazionale Michelangelo Buonarroti, con il racconto “Il lungo viaggio”.

Informazioni