Ricerca

» Invia una lettera

Davvero sono attività inutili?

Arte - Mostre
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

25 Ottobre 2020

Gentilissimo Direttore,

trovo che sia un errore affermare che arte, cultura, spettacolo, sport, tempo libero, ricreazione, ecc., siano “non necessarie” oppure “non prioritarie”, come sento dire spesso in questi giorni da chi decide cosa chiudere e cosa no, vertici regionali o governativi di ogni colore politico.

E’ uno schiaffo umiliante per i lavoratori di quei settori, che meritano la stessa dignità degli altri. I nostri governanti locali o nazionali dicono che lavoro e scuola sono al primo posto. Non fanno forse parte anche loro del lavoro e dell’economia?

Senza contare che la salute non è solo fisica ma anche mentale e tutte queste attività mantengono in ottime condizioni la testa.

Io che amo coltivare anche il cervello, mi sento offesa da queste definizioni. Danno un messaggio che, tutto sommato, si tratti di futilità.

Non siamo animali della savana e nemmeno prede o predatori del deserto, ma esseri umani ai quali non basta solo alimentarsi e dormire.

Non sarebbe meglio parlare di “alto rischio contagio” invece che di “non necessario” e “non prioritario”?

 

Grazie per l’attenzione.

Emanuela Crivellaro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.