Ricerca

» Invia una lettera

Davvero la politica è passione

Induno Olona generiche
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 maggio 2019

(foto di Luca Leone)

Egregio Direttore,

vorrei ringraziarla per la bella serata del 14 maggio col confronto tra i candidati Sindaci a Induno Olona  e per il bellissimo titolo dell’articolo di Mariangela Gerletti apparso ieri su Varese News : “Due candidati, tanto pubblico e tifo da stadio: a Induno la politica è passione”.  Davvero la politica è passione e io lo posso testimoniare essendone stata parte attiva per 15 anni.

Con questa riflessione vorrei dare il mio contributo al dibattito in corso,  ma non è mio intento riprendere gli elenchi, pur doverosi e necessari, delle opere realizzate in questi anni o commentare  i programmi elettorali delle Liste in corsa.  Per indole personale, per carattere e temperamento, sono molto più interessata all’esperienza umana in sé, a quello che in questi anni ho ricevuto dai tantissimi incontri con le persone che ho incrociato nel mio cammino e alle quali spero di aver dato a mia volta qualcosa.

Ho iniziato nel lontano 2004, chiamata dall’amica di una vita Maria Angela Bianchi, per “darle una mano”, visto che si candidava per la prima volta come Sindaco. Così è incominciato un nuovo e lungo cammino per me, ma non per la nostra famiglia, visto che  mio marito Andrea Tres era stato in Consiglio Comunale per oltre vent’anni.  Ho ricoperto per prima ad Induno Olona  la carica di Presidente del Consiglio Comunale, un ruolo importante  “super partes”, che ha la finalità di organizzare e coordinare lo svolgimento dei lavori del Consiglio stesso , in un ottica di valorizzazione del ruolo di tutti i consiglieri. Durante il secondo mandato di Maria Angela ho ricoperto il ruolo di Assessore ai Servizi alla Persona (denominazione voluta dalla Sindaca stessa perché più in sintonia col suo modo di vedere questo servizio, piuttosto che il classico “servizi sociali”). Ruolo che ho poi ripreso a seguito della scomparsa dell’indimenticabile Maria Angela e ricoperto ora in modo egregio da Cecilia Zaini Monestier.

Tutto questo si aggiungeva ad un vissuto di donna con una famiglia numerosa e con un lavoro come insegnante di Religione alla Scuola Media Passerini di Induno e in quella di Bisuschio.

In questi giorni l’attenzione di molti è rivolta ai candidati, ma tra pochi mesi, spenti i riflettori , per chi verrà eletto inizieranno anni di impegno intenso per la collettività. Come moglie, madre e insegnante posso testimoniare che se non vi è una vera passione ed un gruppo di amici coeso, che ti supporta, diventa difficile, se non impossibile, trovare il tempo e la forza per una esperienza così coinvolgente, ma le donne riescono a trovare delle risorse incredibili quando sono motivate! Sono molto contenta di vedere un numero elevato di donne candidate , perché significa che i tempi sono maturi per un loro impegno in politica, alla quale possono portare tutta la specificità e la sensibilità tipica del genere femminile, in modo spontaneo e non rincorrendo un numero “imposto” dalle quote rosa.

A livello personale sono stati anni di grande crescita umana, nei quali ho imparato moltissime cose, da Maria Angela Bianchi prima e poi da Marco Cavallin, dagli amici di Giunta, dai tanti Consiglieri Comunali incontrati, ma anche dal personale tutto che lavora nel nostro Comune, perché un politico si interfaccia nello svolgimento del proprio ruolo con un segretario, con dei funzionari,  dei tecnici, degli impiegati, delle assistenti sociali, ed è stata importantissima e proficua la collaborazione con tutti, ciascuno nel rispetto dei propri ruoli.

Sono orgogliosa di aver fatto parte di questo gruppo e con gli amici della Lista Viviamo Induno Olona ho condiviso i valori fondanti le nostre scelte, che non si declinano in bei discorsi ma nel perseguire obiettivi  molto concreti. A fronte di anni difficili per la crisi economica in atto, ai pesanti tagli dei trasferimenti statali, le scelte sono state quelle di non diminuire i fondi per il sociale e i servizi,  come erroneamente affermato dalla Lista “Centro destra per Induno”. Si è deciso  di non risparmiare sui progetti destinati ai soggetti più deboli, alle famiglie in difficoltà, ai minori, alle persone diversamente abili, agli anziani, aggiungendo all’organico comunale anche una Assistente Sociale in più per farlo in modo esaustivo. Abbiamo continuato a supportare gli studenti che necessitano di sostegno educativo e didattico nei diversi ordini di scuola e a contribuire ai progetti per l’ampliamento dell’Offerta formativa nelle scuole,  tutte scelte ovviamente molto meno “visibili” e “spendibili” ai fini elettorali rispetto a strade asfaltate o opere di manutenzione.

Inoltre  per me è stato importante ed è indimenticabile lo stile con cui sono state fatte queste cose, il modo in cui si sono realizzate! Le nostre scelte si sono sempre basate sul riconoscimento del valore  di ogni singola Persona alla quale si devono dare risposte adeguate. Tra noi della Lista il confronto è sempre stato aperto, rispettoso e costruttivo. Per motivi personali, in particolare per gli impegni  di lavoro, questa volta non sono candidata con Viviamo Induno Olona , ma un pezzo del mio cuore è legato al destino degli amici della Lista, capitanati dall’amico Marco, perché le passioni si sa, non muoiono mai… e il mio auspicio è che loro possano continuare sulla strada intrapresa insieme!

Ringraziandola per l’attenzione,

Monica Colognese – Induno Olona

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.