Ricerca

» Invia una lettera

Diamo stabilità ai bambini

dad - didattica a distanza - Foto di April Bryant da Pixabay
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

25 Gennaio 2022

Gentilissimo direttore

Sono inclusa nel 6.6 per cento degli sfortunati genitori che hanno i figli in dad. Anzi forse vivo proprio in un quartiere sfortunato, perche la scuola dei miei figli ha tutte le classi in dad. Ma anche le mie sorelle e le mie amiche sono molto sfortunate, perche anche loro fanno parte di quel 6.6. Per cento. (foto April Bryant-Pixabay)

Da sempre sono favorevole alla scuola in presenza, non perché ho bisogno di parcheggiare I miei figli ma perché ritengo che la scuola sia innanzitutto relazione. Però me lo lasci dire, questo decreto sulla gestione casi covid nelle primarie è un vero disastro. Qualcuno pensa che dietro ogni t0 ci può essere un genitore che deve chiedere un permesso di lavoro o un bambino terrorizzato che si dispera? Dietro ogni t5 può esserci un altro permesso di lavoro da chiedere e un bambino che si domanda perché deve fare un altro tampone dopo pochi giorni.

Poi finalmente con due esiti negativi, i bimbi tornano a scuola e i genitori a lavoro, ma dopo poche ore può arrivare una telefonata della maestra in cui ti dice di andare a prendere tuo figlio perché risulta un altro caso in classe.

Ecco tutto ciò così irrazionale e contorto a gli occhi di un adulto come può sembrare a quelli di un bambino? Personalmente io mi sono stufata di illudere e ferire questi bimbi, non ho più il coraggio di dirgli con serenità “domani torni a scuola!” Sapendo che in qualsiasi momento può tornare di fronte a uno schermo. Ho tralasciato la parte burocratica e la gestione tamponi appesantiti da questo decreto, solo perché non voglio togliere il focus dai bimbi.

Direi che in due anni ne hanno passate a sufficienza ci hanno dimostrato un grande spirito di adattamento rispetto delle regole ma ora (grandi e vaccinati) si meritano un po’ di stabilità e se questa stabilità sarà un mese di dad senza tamponi e quarantene bene venga!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.