Ricerca

» Invia una lettera

Erba tagliata, rifiuto lasciato

1 di 1

Erba tagliata, rifiuto lasciato
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

15 luglio 2018

Cara Redazione,

se in questi giorni vi trovaste a percorrere le strade della nostra provincia notereste come su molti tratti si sia provveduto a sfalciare l’erba lungo il ciglio della strada.

Fin qui tutto bene…finalmente siamo un paese civile. L’unica nota di forte antitesi con una qualsiasi strada di campagna in una qualsiasi cittadina Francese, Svizzera o Tedesca è che sulle nostre strade sono stati lasciati i rifiuti, in una specie di frullato di ciarpame ben distribuito.

In alcuni casi sarebbe facile e logico raccoglierli prima dello sfalcio ma gli addetti alla manutenzione del verde non lo vogliono fare oppure, molto più probabile nel Paese dei mille regolamenti e del “non mi compete”, non hanno l’incarico di raccogliere i rifiuti.

Poco male direte, passeranno a raccoglierli. Purtroppo nessuno passa a raccoglierli e lo spettacolo che è emerso dall’erba alta è una continua ed ininterrotta mini discarica. E’ evidente che questo paese non è amato, che gli italiani hanno seri problemi di ordine e di rispetto civico. Forse sarà qualcosa nell’aria che respiriamo che ci rende così sciatti e menefreghisti.

L’immagine che lasciamo ai nostri figli è quella di un paese dove tutto è basato sul buon senso e sulla volontà del singolo. Se questo singolo non esiste allora non esiste un progetto minimale di cura e manutenzione.

I comuni latitano e preferiscono spendere soldi in notti bianche ed attività culturali a dir poco discutibili. I nostri paesi sembrano più essere situati in Libia piuttosto che nelle vicinanze della ben curata Svizzera.

Anche l’immagine che diamo ai turisti appena fuori Malpensa è decadente, triste, sciatta. La superstrada è anch’essa una discarica di rifiuti.

Benvenuti in Italia (quella dei “non mi compete e dei troppi bla bla bla”).

Felice

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    sono d’accordo,sarebbe meglio lasciare l’erba alta per coprire lo scempio delle nostre strade ridotte ad una discarica,ha perfettamente ragione nel dire che questi comportamenti sono un chiaro segnale che ai nostri amministratori importa ben poco dell’italia e del territorio,considerando il decoro e la pulizia erroneamente fattori non rilevanti nei confronti di chi è ospite nel nostro paese per turismo e anche per chi ci abita.

  2. Scritto da Po Claudio

    Vero, ma il problema di fondo è:
    Chi scarica sulle strade – o in campagna – nei boschi?