Ricerca

» Invia una lettera

La politica di Paese ai tempi di Facebook

Varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

15 Giugno 2015

C’era una volta in cui i candidati sindaci erano le persone più attive del paese, quelle che nella comunità si erano sempre distinte per voglia di fare, organizzazione, feste e concerti.
Ora sono personaggi che vivono nei paesi limitrofi, a volte anche a 25/30 km
C’era una volta in cui le liste erano destra e sinistra, ma questo non contava, alla fine la pubblicità se la faceva il volto più o meno convincente delle persone.
Ora ci sono orde di liste che appoggiano altre liste, e che faticano a seguire le ideologie della “casa madre”.
C’era una volta in cui e, a dirla tutta, spesso non sapevamo neanche il programma del partito in lizza se non ci arrivava via posta, stampato nella camera del figlio del candidato sindaco.
Ora c’è facebook.

Notavo la prorompenza e importanza del social network seguendo la campagna elettorale di Somma Lombardo, mio paese di origine.
Serietà non è la parola che utilizzerei in questo caso, ridicolo mi viene un po’ di più.
Un gruppo inizialmente esistente, il classico “se sei di….” è stato letteralmente utilizzato per propaganda elettorale di una delle due fazioni appena cominciato il periodo di campagna elettorale, “espugnato” così si dice, da un assessore di Gallarate.
Dall’altra parte viene aperto, (per ripicca) un altro gruppo al secolo “se sei di somma 2015” che ora ha il nome più rivoluzionario di “se sei di somma 2.0”
Questi, che nello “status” iniziale di professano liberali, e anti-politica, gridano al “somma la facciamo noi!”. Ecco, nel giro di due giorni nasce un palese gruppo di sinistra che posta, se la canta e se la suona, e pochi replicano.
Nel frattempo alcuni si stufano e scappano nel terzo gruppo “Vivi Somma”, l’unico in cui davvero non si parla di politica. Ma un commentino qua e là vuoi non metterlo? E Via altra propaganda, prendendo in giro gli eventi delle due fazioni.
Scopro, che nel frattempo il primo gruppo oramai conosciuto dai frequentatori sommesi di fb come quello dei cattivi come “SSDSL” era diventato chiuso e non posso più farmi due sane risate a leggere i vari commenti come “sei falso!” – “no, sei falso tu!”, insomma arte e discussione di alto livello.
Fra l’altro questo era lo stesso gruppo che, mesi fa, finì indagato dalla digos per commenti come “diamo fuoco agli immigrati”, appunto per tenere sempre alto il ivello.
Nel frattempo l’omonimo del 2015 continua a professare di essere super partes, mentre uno degli amministratori ha, nell’immagine del profilo, il simbolo del PD.

Scopro, giocando ancora qua e là nei mesi a seguire che a Somma ci sono due (dico due!!) gruppi di “somma lombardo al voto”, e un “Io sommese” che credo funzioni di più come blog dell’amicizia.
Mi sono risparmiata la visita in tutti, ma è stato carino (passatemi il termine sarcastico) vedere come, il dibattito era totalmente inesistente; nonostante entrambi i “se sei di…” facessero giurin giuretta scrivendo “no, ma io non sono di dx/sx …”, e poi via con “vota tizio e vota caio se vuoi una somma nuova” – e sfottò all’altro candidato…. In entrambi i gruppi qualcuno veniva cacciato (ingiustamente e non ) e si rifugiava in altri gruppi, perché, c’è bisogno di avere un riparo , e se non leggo di Somma sono perduto…
Ora, a elezioni ultimate, forse gli animi si calmeranno, forse continueranno con due gruppi separati e insultarsi per il tombino rotto, la pulizia delle strade o la festa del paese.
O forse faranno un gruppo unico e si stringeranno ancora la mano, commentando della festa dello sport, ridendo di vecchie foto, o di cosa aprirà al posto del negozio in centro.
Non incontrandosi mai. Così come da tradizione di facebook.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Z.

    Rileggendo un pò di post addietro, correggo quanto affermato su “Vivi Somma” . Forse avrò visto qualche post per me con qualche sfottò, evidentemente cancellato dagli amministratori che hanno (giustamente) redarguito sulla loro pagina l’autore della lettera.
    A questo punto direi, errata corrige, se vogliono da VareseNews correggere quanto scritto sopra.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.