Ricerca

» Invia una lettera

Magnini: processo alle intenzioni?

Magnini
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

7 novembre 2018

In questi ultimi anni il doping nello sport, è cresciuto con tale intensità, da obbligare le Istituzioni nazionali ed internazionali ad esprimere tutta la preoccupazione per la gravità di un problema che mina le fondamenta dell’etica sportiva e mette a repentaglio la salute dell’uomo.
Il ricorso a tecniche illecite è stato favorito dal progresso scientifico e dall’approccio sempre più commerciale della pratica sportiva.
Serve quindi un’azione immediata per migliorare le informazioni in materia di doping, migliorare il coordinamento legislativo dei Paesi dell’Unione Europea e migliorare la tutela per i giovani atleti, attratti dall’illusione di ottenere un fisico che permetta loro di primeggiare sugli altri.
Molti sono gli sportivi amatoriali raggiunti dal mercato legale degli integratori, ovvero quella zona grigia, anticamera del passaggio verso prodotti più dannosi (stimolanti, narcotici, anabolizzanti, diuretici e ormoni peptidici).
Sul piano repressivo, è importante poi che per dissuadere gli sportivi dall’utilizzo di queste sostanze, le pene debbano essere molto più dure, iniziando con la radiazione immediata a vita al primo conclamato uso del doping con un coinvolgimento penale per chi procura sostanze dopanti con pene simili a quelle per gli spacciatori di sostanze stupefacenti.
Tutto questo va fatto se e solo se l’atleta è colpevole. Ma nel caso di Filippo Magnini trovo assurdo punire un campione per “aver tentato di usare” ormoni, senza essere mai stato trovato positivo. Un processo alle intenzioni si basa su supposizioni e normalmente si viene giudicati per ciò che si fa.
Andrea Zirilli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.