Quantcast

Ricerca

» Invia una lettera

In memoria di Massimo Bonfatti

massimo bonfatti
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

5 Settembre 2020

È scomparso improvvisamente Massimo Bonfatti, fondatore de “Il mondo in cammino”, organizzazione di volontariato di Carmagnola, e grande esperto della vicenda di Cernobyl. Un ricordo di Emilio Vanoni, responsabile del “Comitato Cernobyl Induno Olona”

Caro Massimo,

é innegabile che con la tua scomparsa il popolo di Cernobyl e di tutte quelle periferie della ex Unione Sovietica, quelle che tu avevi definito “i dimenticati dalla storia”, perdono un amico e un compagno che in questi anni si era battuto per i loro diritti, persone che avevi conosciuto camminando con i piedi e con le tue mani avevi visitato in questi anni, diventando per noi un punto di riferimento. (foto Rasero/Il Carmagnolese)

Ti sei messo dalla parte degli ultimi, coloro che sono dimenticati, come don Lorenzo Milani con la sua scuola popolare prima a Calenzano e poi in quella piccola parrocchia di sant’Andrea di Barbiana.
Senza volerlo sei diventato discepolo di un grande profeta, Carlo Maria Martini, che nel suo testamento spirituale ha scritto: «Mi angustiano le persone che non pensano. Vorrei individui pensanti. Questo è importante. Soltanto allora si porrà la questione se siamo credenti e non credenti».

Ma soprattutto tu, con il tuo dichiararsi laico e forse ateo hai messo in pratica l’esortazione più importante che Gesù Cristo fece ai suoi discepoli prima della sua passione: «Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri». (Giovanni Cap. 13 – 34, 35)

Quello che possiamo auguraci è questo: ben vengano laici e atei come te che hanno donato la propria vita per gli ultimi, ai bambini dimenticati di Cernobyl. Grazie Massimo per tutto quello che hai fatto per loro. Possano le mie parole essere di conforto e di solidarietà a tutti i tuoi familiari, ai tuoi amici qui presenti ma soprattutto quelli lontani. Noi non ti dimenticheremo mai perché quello che hai fatto, non morirà mai e rimarrà per sempre vivo.

Emilio Vanoni – Comitato Cernobyl – Induno Olona

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.