Ricerca

» Invia una lettera

Morosolo, a che punto è il progetto per il parco pubblico?

Generico 2018
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

31 luglio 2020

Gentile Direttore,

secondo quanto riferisce VareseNews, durante l’ultimo Consiglio Comunale, il capogruppo di minoranza avv. Zanotti ha dichiarato: “Ricordo che noi nella passata amministrazione avevamo progettato in fase avanzata opere pubbliche richieste da anni dai cittadini come il parco a Morosolo con relativo parcheggio.”

Si tratta del piccolo parco detto “il Lazzaretto” o della cappellina.

Vorrei porre alcune domanda al riguardo:
1) Chi è l’attuale proprietario del suddetto parco?
2) Circa una decina di anni fa fu fatto un progetto architettonico e paesaggistico a cura di un benefattore che provvide ad interrare piante, arbusti e centinaia di bulbi di fiori. Da allora tali essenze arboree non sono state più curate ed ora sono coperte da erbacce. Perché quel progetto non fu portato a termine dalla passata amministrazione?
3) A chi spetterebbe l’onere della manutenzione del parco?
4) La RSA “Card. Colombo” gestita dall’ONLUS Opera Pia Colleoni De Marchi avrebbe contribuito alla realizzazione di tale parco con un contributo di 100 mila euro. Che cosa avrebbe chiesto in cambio dal proprietario del parco?

Queste sono le domande che si pongono i cittadini di Casciago (non solo di Morosolo!) e a cui sarebbe bene dare una risposta.

La ringrazio per l’ospitalità e Le porgo un cordiale saluto.

Edoardo Zin

——————————————-

Buongiorno,

del progetto ne abbiamo parlato più volte

Passi avanti verso la realizzazione del “Parco del Lazzaretto” di Morosolo

Morosolo avrà (finalmente) un parco pubblico

L’avvocato Zanotti ha presentato un’interrogazione per sapere che fine ha fatto il progetto già in avanzata fase di progettazione, che è fatto in due lotti, uno che riguarda il parco, uno che riguarda le opere stradali e il parcheggio.

L’area del parco è di proprietà della Curia, con cui è in corso un tavolo di confronto da tempo.

La Casa di Riposo “Card. Colombo”, gestita attualmente dall’Opera Pia Colleoni De Maestri ONLUS ha già dato 100 mila euro al Comune per ampliare l’area di parcheggio, non per il parco, che nel progetto della giunta Zanotti avrebbe dovuto essere fatto in via Verdi, con allargamento della strada e opere a servizio, mentre la giunta in carica sembra aver accantonato quel progetto per proporne un altro, di cui ancora non si conoscono i dettagli, ma che a settembre dovrebbe essere presentato.

L’onere della manutenzione, ad oggi, vista la proprietà della Curia, spetta alla Curia. Un domani, se cambiassero le cose, passerebbe al Comune nel caso ci sia un accordo tra le parti, ma sono discorsi, come le scrivevo prima, in divenire.

A presto

Tommaso Guidotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.