Ricerca

» Invia una lettera

Preoccupanti le gravi violenze degli estremisti no vax

gerry varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 Ottobre 2021

Egregio direttore,

per fortuna la grave epidemia causata dal Covid-19 avrebbe dovuto rendere più umana e più civile la nostra società!

Quale semplice e indegno ex magistrato della nostra Repubblica mi sento di disturbarla nuovamente per esprimere la mia viva preoccupazione per le gravi e continue minacce nei confronti di medici, di scienziati e di giornalisti e per le gravi violenze commesse ormai da tempo, anche contro presidi sanitari, soprattutto sabato 9 ottobre a Roma e sabato 16 ottobre a Milano, da parte dei fanatici negazionisti dell’esistenza del Covid-19 e dei No Vax. persone che, contro ogni principio di civiltà, si oppongono alle misure sanitarie legittimamente disposte dal Governo per impedire la pericolosa diffusione dell’epidemia, a tutela della salute pubblica, i quali spesso si richiamano a fantasiose, a deliranti e a paranoiche teorie complottiste, derivanti dalla carenza di cultura, con pericolosi gruppi dell’estremismo eversivo neofascista ma anche anarchico.

Purtroppo, benché sia innegabile un profondo disagio sociale, “Il sonno della ragione genera mostri”!

Dopo la commovente commemorazione delle vittime del Covid tenuta a Bergamo il 28 giugno 2020 dal Presidente della Repubblica, al contrario dei pericolosi fanatici io rivolgo sempre ai medici, agli scienziati e a tutto il personale sanitario i miei più sentiti e più sinceri ringraziamenti per la fondamentale attività svolta a favore della tutela della salute e del Bene comune durante tutto il periodo della grave pandemia che ci ha duramente colpito, sperando che continuino sempre nel loro importantissimo impegno medico e scientifico ma anche culturale, sociale e civile affinché la conoscenza possa aiutare la nostra società, in verità fragile, spesso interessata solo all’arido e al vuoto profitto economico, a superare il buio del nostro egoismo per trovare la luce della cultura e della ragione che ci insegnano a pensare con l’intelligenza: “Beato l’uomo che si dedica alla sapienza e riflette con la sua intelligenza” (Libro del Siracide).

E’ certamente legittimo discutere sulle modalità e sull’efficacia delle disposizioni adottate dal Governo per far fronte alla grave emergenza sanitaria ma non è umanamente accettabile che persone prive di cultura e del tutto incompetenti in materia medica e scientifica affermino, contro la triste e drammatica evidenza dei tanti morti causati dal Covid-19 in Italia e nel mondo, che il coronavirus non esiste o che comunque non è pericoloso e che è solo un’invenzione del Governo per toglierci la libertà instaurando una “dittatura sanitaria”. Ricordo ancora l’efficace esempio letterario di Don Ferrante narrato dal Manzoni nei Promessi Sposi, così convinto che la peste che colpì Milano nel 1630 non esistesse che morì proprio di peste!

I fanatici negazionisti dell’esistenza del virus e i “no vax”, oltre a non conoscere la storia, hanno una concezione deviata e fuorviante del concetto di Libertà infatti l’art. 16 della nostra Costituzione democratica prevede la possibilità di limitazione della libertà di circolazione proprio per motivi di sanità e di sicurezza pubblica. Lo stesso Presidente della Repubblica, già Giudice costituzionale, ancora il 5 settembre ci ha saggiamente ricordato che non esiste la libertà di infettare gli altri né di mettere in pericolo la salute e la vita degli altri! Garantire a tutti la libertà di esprimere il proprio pensiero pacificamente è un diritto fondamentale ma la libertà di minacciare la vita di medici e di scienziati, di insultare e di aggredire brutalmente con la violenza chi sostiene la necessità dei rimedi sanitari per garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica di tutti ha il deciso limite del rispetto delle Leggi dello Stato democratico, poste proprio per tutelare la comune convivenza civile e il Bene pubblico!

E’ inaccettabile che una piccola minoranza fanatica, violenta e irrispettosa degli “altri” nonché delle Leggi dello Stato condizioni e pretenda di piegare al proprio irrazionale volere in modo illegale e illegittimo con continue minacce e con gravi violenze la vita civile e democratica della stragrande maggioranza civile e silenziosa dei cittadini rispettosi delle Leggi e delle Istituzioni pubbliche! Lo Stato democratico deve far rispettare la Legalità, la Civiltà e la sicurezza pubblica e sanitaria per tutelare la larga maggioranza della popolazione poiché “Salus populi suprema lex esto” (Cicerone)!

Nella nostra Società, spesso offuscata dall’indifferenza egoista verso “gli altri”, dovremmo pensare non solo al nostro arido interesse privato e personale ma anche al Bene comune di tutti con qualche piccolo sacrificio temporaneo alla nostra libertà di movimento infatti, come ricorda Papa Francesco nell’enciclica “Fratelli tutti”, “Tutto ciò che è umano ci riguarda”!

Cordiali saluti

Alberto Morandi – Laveno Mombello

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.