Ricerca

» Invia una lettera

Renzi con i suoi terrà sotto ostaggio il Conte 2

matteo renzi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

18 settembre 2019

Caro Direttore,

C’è qualcosa di nuovo oggi nel cielo (Il PD di Zingaretti-Franceschini-Letta, Prodi, Castagnetti), anzi di antico : scissione di un partito della sinistra (scissione. divorzio, separazione consensuale….altro !). Renzi se ne va dal PD e si porta con sé un buon numero di parlamentari, determinanti per la vita di questo Conte 2.

Renzi fu, fin dall’inizio di questa legislatura favorevole ad un governo M5S-PD, anzi fu un suo sponsorizzatore. Zingaretti e Di Maio si stracciarono le vesti, mai col PD urlò Di Maio, nessuna commistione con i grillini pontificò Zingaretti. Poi sappiamo come le cose andarono a finire. Conte fu dimesso, riebbe l’incarico e si formò l’anomala alleanza di potere PD.M5S. Renzi dopo la crisi voluta da Salvini, subito si diede da fare per formare questo nuovo governo, Zingaretti vi si accodò e quando ebbe sentore che Grillo era favorevole, ne assunse la guida. Si trovò d’accordo con Di Maio e si ebbe il Conte 2. In casa PD furono tutti o quasi festanti, finchè non si arrivò alla nomina di ministri e sottosegretari dem. Zingaretti e la sua congregazione fatta da vetero comunisti un poco meno rossi e da democristiani rigorosamente di sinistra si prese tutto e nulla lasciò a Renzi, il quale si arrabbiò e da buon fiorentino giurò vendetta, dura vendetta. Da qui la sua decisione di lasciare il PD e fondare un nuovo soggetto politico, e sembra ci stia riuscendo, con grande disperazione di Zingaretti e compagni. Il perché di questa ambascia è abbastanza chiaro. Renzi con i suoi terrà sotto ostaggio il Conte 2, ricordando in ogni occasione ai dem e a i grillini che senza i suoi voti se ne vanno tutti a casa e allora Mattarella non potrà che chiamare alle urne gli italiani. E’, ben lo sappiamo, il terrore di nuove elezioni che ha portato al Conte 2, ed ora Renzi, ragazzaccio, maledetto toscano (come lo chiamerebbe Malaparte) potrebbe rovinare tutto. Renzi, da quel buon figliolo che poi è, dichiarerà fiducia a Conte e amicizia a Di Maio, si dirà loro alleato certo, ma Conte e Zingaretti con le rispettive corti ben poco si fideranno. Renzi li ha ridotti alla sua mercé.

Quel che resterà del PD implementerà i suoi voti e i suoi parlamentari con il ritorno alla casa dem di LeU e dei comunisti doc, diventando in tal modo un partito comunista, l’erede stantio di una illusione distrutta dalla storia, formata da revenants senza seguito, ma, da buoni bolscevichi, pronti, da minoranza rivoluzionaria, a riprendersi il “loro partito”. Auguri !!!!!!!

A destra vi è maretta. Salvini dopo aver silurato Conte (vera figuraccia da pessimo politico !) ha capito che si può vincere solo unendosi. Da qui i suoi approcci a FI. Berlusconi è anziano ma non è del tutto rimbambito e quindi , attraverso Tajani ha posto a Salvini condizioni serie e chiare : uniti si ma parità di diritti e di doveri, nessun primus inter pares, parità assoluto e nessun sgambetto o tralignamento verso una certa sinistra. Sia una alleanza tra liberal democratici. E questo è anche un memento per la Meloni e il suo neo-MSI. Nessuna svenevolezza per Casa Pound, Alba Dorata, Forza Nuova e similari.

Ma Salvini accetterà un Berlusconi suo pari e condizionante l’alleanza della quale vorrebbe essere il capitano ?

Staremo a vedere.

E’ pur un fatto : questa povera Italia, una volta di più è finita in brutte mani, quale sarà la coalizione meno peggio, anche perché non è assolutamente possibile stabilire quale possa essere la migliore, quella che la governerà ?

Vorrei far presente che Merkel, Macorn e Von Leyen stanno con Conte, non perché abbiano a cuore l’Italia , ma solo per l’interesse dei loro stati e dei loro governi.

Stanno con Conte perché, in tal modo, pensano di avere eliminato un rompi…..come Salvini.

Certo hanno ottenuto quanto volevano, ma tutto ciò va forse a favore di noi Italiani ?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Cordiali Saluti

P:S: “Vechierel canuto e stanco”” ho voluto seguire i dibattiti in TV di, riguardanti la situazione politica italiana di questi ultimi tre mesi, tenuti dai soliti ignoti, sé-dicenti politologi, mestieranti della politica, intellettuali all’italiana, saccenti e altro. Per tutti costoro chi è leghista è un ignorante, un egoista, un “povero cristo”, un razzista, in breve un mentecatto. Beh, caro Direttore, se non fossi un non-leghista convinto (dalla Lega mi separa una concezione opposta di far politica e di essere cittadino), per fare dispetto a questi palloni gonfia da aria fritta, voterei Lega !!!!

Dr Carlo Passarotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo196

    Probabilmente non ha seguito i dibattiti su Rete4…

  2. Scritto da EttMessy

    Egregio dottor Passarotti, in gran parte condivido le sue argomentazioni e le sue idee, sono sicuramente oggettive e dettate da profonde conoscenze in materia. Io aggiungerei: ha fatto non bene ma benissimo Renzi a “salutare” i suoi ormai ex compagni di viaggio … e veramente sprovveduti tutti i suoi ormai ex fedelissimi che non lo hanno seguito … corrono il forte rischio che prima o poi “Montalbano2” li relegherà ad uno ad uno nello sgabuzzino del Nazareno per far posto ai suoi legionari e cosicchè gli ex renziani si ritroveranno in “braghe di tela” …