Ricerca

» Invia una lettera

Per il rilancio dell’Ospedale di Angera ognuno dovrà fare la sua parte

angera varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

9 dicembre 2019

Venerdi 6 dicembre si è svolta la tanto attesa Assemblea pubblica per parlare del futuro del nostro Ospedale cittadino.
E la partecipazione non poteva che riguardare tantissimi cittadini e addetti ai lavori.
Anche il Comitato ha voluto fortemente questa serata. Consentiteci però di fare alcune considerazioni prima di andare nel dettaglio della serata.
Arriviamo oggi ad avere un ospedale che deve essere ricostruito frutto di scelte e di decisioni che forse potevano essere evitate e che questo Comitato aveva portato all’attenzione di tutti senza essere ascoltato. In pochi si mossero tre anni fa e quei pochi che lo fecero avevano però  contezza di ciò che sarebbe accaduto a breve,  dando spazio all’informazione con una raccolta di firme che interessò oltre 14.000 cittadini , i quali chiedevano di non depotenziare  i servizi del nostro ospedale.
Con la massima correttezza in questi anni il Comitato ha sempre lottato per far emergere il grave disagio del nostro Carlo Ondoli e finalmente ieri sera un obiettivo è stato raggiunto. La politica ( presente il Presidente della Commissione Sanità Regionale ) e la dirigenza sanitaria hanno illustrato davanti a una sala gremita che cosa si vuole fare per rilanciare il nostro ospedale cittadino.
Ci è stata data conferma che il Carlo Ondoli rimarrà un ospedale per acuti e che verranno istituiti n. 20 posti letto per pazienti subacuti , ovvero per coloro che non sono ancora pronti per rientrare al proprio domicilio.
È stata inoltre data assicurazione che sul fronte della gastroenterologia sarà attivata la presenza ambulatoriale.
Saranno inoltre nominati i nuovi Responsabili delle unità presenti tuttora scoperti.
Da parte nostra, al termine dell’incontro abbiamo chiesto alla dirigenza sanitaria di voler dare priorità all’istituzione dei servizi di oncologia e di cardiologia e di nominare i nuovi Responsabili per migliorare i servizi alle Comunità.
Il percorso che ci aspetta è lungo e impegnativo ma occorre che ognuno di noi, le Associazioni, la dirigenza sanitaria e la politica facciano la propria parte.
Questo comitato continuerà a fare quello che ha sempre fatto fino adesso nel solo ed unico interesse di salvaguardare il nostro ospedale cittadino.
Lavoriamo tutti insieme per il nostro #CarloOndoli#.
Il Comitato Spontaneo Permanente Ospedale di Angera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.