Ricerca

» Invia una lettera

Storia di un Fisioterapista recluso

mercato busto arsizio coronavirus
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

25 Ottobre 2020

Buongiorno,

Sono A.G., fisioterapista di 31 anni. Vi scrivo per raccontarvi la storia di questi assurdi giorni che sto passando. Settimana scorsa sono venuto in contatto con una paziente risultata positiva a Covid – 19. Avendola trattata e avendone avuto contatto, seppur limitato, ho deciso di sottopormi a tampone rapido. Esito negativo il venerdì 16/10. Su consiglio del medico evito contatti e disdico i miei appuntamenti per valutare come evolve la situazione. La domenica sviluppo sintomi e cerco di contattare il medico per sottopormi nuovamente a tampone molecolare. Riesco finalmente il mercoledì 21/10 a fare il suddetto tampone dopo aver mandato due mail di sollecito. Da mercoledì a oggi non riesco ad ottenere alcun esito. Durante questo giorni ho avvisato i miei contatti della situazione, mi sono isolato in casa in stanze diverse rispetto alla mia compagna per evitare di contagiare eventualmente pure lei. Risultato:  siamo entrambi a casa in attesa di esito, con la conseguente perdita di giornate di lavoro e di soldi (essendo libero professionista). A oggi non posso programmare le visite per la prossima settimana e non ho idea della mia situazione sanitaria. Vedo avvicinarsi lo spettro di un lockdown e una sequenziale impossibilità a svolgere il mio mestiere in serenità. Vorrei sottolineare che è inutile chiudere attività e obbligare i cittadini a enormi sacrifici economici se a distanza di 5 mesi dalla prima ondata si riesce a produrre un così fallace sistema di tracciamento dei contagi (sottolineo che ho avvisato io i miei contatti, ne asst valle olona, ne i medici si sono prodigati). Ci tenevo a rendere pubblica la mia storia. Ringrazio per la disponibilità e vi ringrazio inoltre per la possibile visibilità che vorrete dare alla mia storia. Buona giornata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.