» Invia una lettera

Tra tentativi falliti e agende chiuse: prenotare 4 esami al numero dell’Asst Sette Laghi è un’impresa

cup ospedale varese - foto asst sette laghi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

23 Maggio 2024

Spett.le URP ASST Sette Laghi Varese
Spett.le Varese News

Sono una cittadina che ha utilizzato o meglio è entrata nel purgatorio dantesco del numero messo a disposizione dalla Asst Sette Laghi per le prenotazioni di appuntamenti ed esami, lo 0332/393248 attivo dalle 9.00 alle 16.00.

– Lunedì 20 maggio: ore 13,59 chiamo e parte il risponditore, ho 13 pazienti davanti a me. Resto in attesa, dopo 15 minuti il risponditore automatico mi comunica che gli operatori sono tutti occupati e mi appende. Riprovo, dà sempre occupato.

– Martedì 21 maggio: ho tempo, alle 15,50 parte il risponditore, 12 pazienti prima di me. Alle 16.00 il  risponditore  mi comunica che sono fuori orario e cade la comunicazione. Giusto chiude alle 16.00. Ma perché mi hanno tenuto 10 minuti in attesa se poi non mi prendono in carico? Penso: qui si può migliorare.

– Mercoledì 22 maggio: sento che oggi è il giorno buono. Sono le 10 e 20 del mattino. Prima chiamata 15 pazienti davanti a me. Aspetto per 25 minuti, l’operatrice mi risponde e chiede testuale: “Cosa vuole?”. Rispondo che devo fissare 4 appuntamenti. APPENDE! No,  non è caduta la linea, come dice il mio telefono la chiamata è stata annullata.

Riprovo, ora sono solo 13 i pazienti davanti a me, la mia pazienza è messa a dura  prova. 20 minuti e mi rispondono. Comunico di avere 4 appuntamenti da prenotare. La chiamata viene nuovamente annullata. No! Un’altra volta!

Cerco il numero del vostro ufficio URP, sono così agitata che chiamo quello del Comune di Varese. Mi rispondono. Voi invece no, cade la linea appena fatto il numero. Più di una volta.

Ritento la terza volta al numero per le prenotazioni. Il solito tot di pazienti prima di me, tempo di attesa nella media. Risponde l’operatrice. ”La prego non appenda, mi hanno già appeso due volte, ho 4 prenotazioni”. Lei: “ Ah, ecco perché”. Preferisco non approfondire.

Gentile, accogliente, io sbaglio, sono esausta. Lei è cortese e paziente.

Prenoto 2 dei 4 appuntamenti. Una ricetta ha un codice che non risulta, per l’altra l’agenda non è aperta.

Il mio obiettivo raggiunto al 50%.

Nei vari tentativi delle settimane e mesi precedenti, causa “le agende non sono aperte” 3 di queste ricette valevoli 6 mesi, avevano fatto in tempo a scadere e le avevo dovute richiedere di nuovo al medico di base con speco di tempo e denaro.

Perché vi scrivo:

– per segnalare che due delle vostre operatrici appendono il telefono a noi cittadini e pazienti ( in senso ampio);

–  per evidenziare che non si qualificano in nessun modo mentre  dovrebbe essere la prima informazione da comunicarci.

Preciso inoltre che sospendere le attività di prenotazione (agende chiuse) è una pratica vietata dalla Legge 23 dicembre 2005, n. 266, art. 1, comma 282. (Finanziaria 2006).

Invio anche a Varese News perché condividere alleggerisce.

Grazie comunque per questo servizio, meglio poco che niente, ma se si rimane sempre in silenzio, accontentandosi del poco si finisce per ritrovarsi con niente.

Cordialmente.
Nicoletta Cuccirelli 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.