Ricerca

» Invia una lettera

Un esempio di Scuola, una scuola d’esempio

Generica 2020
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

14 Giugno 2021

Gentile direttore,

Leggo con attenzione il vostro giornale, soffermandomi talvolta sul tenore di alcuni articoli che pubblicate in grado di raccontarci spaccati del nostro territorio. Le scrivo non da professionista, ma da padre.
Si parla quasi sempre male della Scuola, ecco perché desidero raccontarVi una storia dal risvolto positivo in un periodo particolarmente difficile. Da oltre un anno tutto il mondo è alle prese con l’emergenza epidemiologica che ha mutato radicalmente le abitudini del genere umano. Su ogni giornale, in ogni Tg, in qualsiasi conversazione l’argomento predominante è sempre lo stesso: Il Covid-19.

Questo pone una grande pressione su tutti noi adulti, ancor più sulla vita dei nostri amati figli. Ragazzi che nonostante tutto hanno continuato ad impegnarsi in una Scuola fatta di computer, connessioni internet e incontri con i propri compagni per mezzo di una webcam.

Catapultati in un mondo per loro assurdo, per certi versi incomprensibile, che ha messo a dura prova la loro stabilità emotiva fin troppo fragile considerata la loro giovane età. Hanno comunque continuato a studiare ed ad impegnarsi nonostante le molteplici difficoltà. Ovviamente noi genitori, non essendo preparati allo scenario del tutto nuovo in cui ci siamo trovati, ci siamo sentiti inermi ed in difficoltà a volte nello spiegare loro questo brutto periodo, che presto passerà e tutto ritornerà come prima.

In tale enorme caos e disordine generale, abbiamo avuto delle risposte dalla Scuola che proprio non ci aspettavamo. Ebbene, nostro figlio frequenta l’I.T.E.T. “F. Daverio – N.Casula – P.L. Nervi” di Varese.

Gli ultimi due anni, come detto, sono stati veramente pesanti sia per gli alunni che per i docenti. Per vicende di carattere personale abbiamo conosciuto il Dirigente Scolastico, la Dott.ssa Nicoletta Pizzato, che in diverse occasioni è riuscita ad affrontare situazioni che potevano rappresentare un problema serio per nostro figlio. Qualcuno, in maniera superficiale, potrebbe dire che non ha fatto altro che il proprio dovere e probabilmente è così. Ma se ci soffermiamo un attimo a riflettere come sono stati gli ultimi due anni scolastici, allora probabilmente siamo tutti concordi nel dire che non è affatto semplice gestire una scuola con circa mille studenti con orari che variano all’improvviso in concomitanza di uno nuovo DPCM, con docenti da sostituire al più presto in modo tale da non far perdere troppe lezioni ai nostri ragazzi, disposizioni Ministeriali da attuare nel più breve tempo possibile al fine di rendere fruibile il sistema “Scuola”, tutte cose che hanno gravato ancor di più sul  difficile lavoro che deve affrontare un Dirigente Scolastico.

Ebbene, la Dott.ssa Nicoletta Pizzato ha risposto “presente” con professionalità ma anche dolcezza che la contraddistingue. Ha risposto non solo a questi ragazzi ma anche alle esigenze di noi genitori, forse “più alunni” dei nostri figli, che avevamo bisogno di una mano per aiutare loro ad andare avanti con serenità sia nella vita sociale che in quella scolastica.

Ovviamente i complimenti espressi da noi genitori si estendono anche ai suoi collaboratori ed ai docenti che la seguono, che si sentono parte integrante del mondo Scuola. Come genitori siamo orgogliosi di far parte di questo Istituto perché in questa Scuola non hanno fatto solo il loro dovere ma qualcosa in più. Molto di più.

Da qui il nostro ringraziamento che speriamo possa trovare ospitalità nel vostro giornale.
Cordialmente,

Lettera Firmata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.