Ricerca

» Invia una lettera

Vaccini ai caregiver, attenzione alle false dichiarazioni

Generica 2020
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

2 Maggio 2021

Da alcuni mesi presto servizio come volontaria per l’accoglienza nei centri vaccinali, controllando le prenotazioni e indirizzando le persone verso il box dove verranno vaccinate. Ogni mattina il personale sanitario ci dà le indicazioni da seguire.

Tra queste quella che solo i pazienti estremamente fragili con pochissime patologie ben definite che compromettono il loro sistema immunitario, e quelli con la 104 art. 3 comma 3, hanno diritto a far vaccinare i loro conviventi o caregiver. I primi anche senza prenotazione purché contestualmente al malato, i secondi solo previo appuntamento. Conviventi e caregiver non solo devono avere l’appuntamento, ma anche firmare un’autocertificazione dove dichiarano che il proprio congiunto o assistito è estremamente fragile, indicandone la patologia, o portatore di 104.

Negli ultimi giorni ho visto, invece, intere famiglie di soggetti che non rientrano nelle categorie suddette, arrivare con la prenotazione per il vaccino e che, dunque, non ne avrebbero diritto. Firmano quindi, spesso senza rendersene conto, una dichiarazione falsa. Come mai il sistema consente loro di prenotarsi, ma poi viene richiesto di firmare un’autocertificazione non conforme? La scelta è tra firmare o non vaccinarsi. Cosa rischiano sottoscrivendo informazioni non vere?

Il punto dolente è che mentre c’è chi riesce ad ottenere un vaccino pur non avendo famigliari particolarmente vulnerabili, ci sono, purtroppo, persone con condizioni di estrema fragilità in casa a cui il portale non consente la possibilità di vaccinarsi. Una situazione paradossale che purtroppo si ripercuote proprio sui più deboli.

 

Emanuela Crivellaro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.