Ricerca

» Invia una lettera

La Lega e la Costituzione, la distrazione mentale di massa

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

21 settembre 2011

Mentre l’Italia va a fondo dopo otto anni di domino Lega PDL mentre che questo governo pensa solo ad aumentare le tasse ed a dimostrare che,grazie anche alla Lega ,non è vero che “ la legge è uguale per tutti, mentre tutto il mondo ride di noi grazie a questo governo, Bossi e soci non hanno di meglio da fare che gridare alla secessione .
D’accordo che al ridicolo non c’è mai fine , ma c’è un limite a tutto .
Addirittura invocano un referendum .
L’ignoranza è dura a morire .
Infatti costoro evidentemente non conoscono la Costituzione della repubblica italiana che ,purtroppo , li foraggia ,comodamente seduti a Roma
L’articolo uno recita “ …..La sovranità appartiene al popolo ,che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione “.
L’articolo cinque recita “ La Repubblica ,una e indivisibile ….” Capito !
Per cui ha perfettamente ragione il presidente Napolitano , ed è inutile che Reguzzoni cerchi altre motivazioni per giustificare il drammatico fallimento del loro governo , cui anche i loro amici industriali hanno dato il benservito .
Certo che i leghisti hanno una bella faccia.
Hanno promesso   soldi a palate per tutti col mitico federalismo fiscale e si ritrovano ad aumentare tasse e disoccupazione e ad sfornare   continuamente   leggi per salvare il miliardario sempre meno “ ridens “ ,ed il suo portafoglio        Ed allora devono reinventare qualche trovata folcloristica per distrarre il loro elettorato ,sempre più confuso e sempre   meno convinto che stare al governo sia la cosa migliore.
Tra l’altro si sono già dimenticati che il popolo ha recentemente bocciato le leggi che loro hanno fatto sfidando il buon senso degli Italiani . Hanno anche la memoria corta !
Qualcuno glie lo ricordi .
Andrea Bagaglio - SEL –Circolo Laghi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.