Ricerca

» Invia una lettera

La neve e il club dei lamentosi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

19 dicembre 2009

 Basta poco Caro Direttore,

 
basta veramente poco, diciamo 5 cm di neve, per scatenare le solite litanie delle solite persone che credono di abitare a Tripoli, vicini al mare ma, mi dispiace deluderli, abitano a ridosso delle Alpi dove
la neve può essere un fenomeno metereologico abbastanza frequente.
Viabilità
Gli italiani sono tutti piloti ma dimenticano molto facilmente la sicurezza. Al di sotto dei 7 gradi un pneumatico normale incomincia ad indurirsi non garantendo una sufficiente aderenza al manto stradale.
Quelli invernali sono progettati per garantire stabilità e trazione anche a temperatura molto più rigide. Soprattutto le ampie scanalature garantiscono una continua presa sia sulla neve che sul ghiaccio.
Ieri e questa mattina la maggior parte delle code, degli incidenti e dei disagi si sono creati grazie alla stragrande maggioranza di automobilisti che trascura il fenomeno sicurezza per poi andare a
spendere 500 euro di navigatore satellitare.
Il nostro governo oltre che a dare incentivi per la rottamazione dovrebbe intraprendere una politica di sconti per l’acquisto di un set completo di gomme invernali. Ne gioveremmo veramente molto.
 
Soldi
Una scusa molto usata per non montare gomme invernali è che non convengono per i pochi giorni di neve nel corso dell’anno e che costano molto. Sbagliato!
Un set di pneumatici invernali parte dalle 50 euro a gomma per un’auto di dimensioni medie come la Golf (a titolo esemplificativo) Intervallando ogni 5-6 mesi le gomme invernali con quelle estive di
fatto si raddoppia la vita del pneumatico. Insomma, le gomme le cambierete al doppio del chilometraggio rispetto ad un singolo set montato estate/inverno.
 
Marciapiedi
Mi viene quasi da dare ragione a queste Sciure che vogliono passeggiare su di un marcepiedi lindo e pulito con le loro scarpette con i tacchi, fanno quasi tenerezza. Peccato che non siamo in galleria
a Milano. E’ altresì sconveniente lamentarsi sempre sul fatto che i marciapiedi non vengono spalati. Nessuna città si potrebbe permettere un esercito di spalatori alla continua ricerca di un pezzetto di
asfalto invaso dalla neve al fine di spazzarlo prontamente. Una volta i palazzi avevano i portieri che si occupavano delle mansioni più disparate, tra cui tenere pulito il marciapiedi. Poi i portieri sono stati cacciati perchè costano. Solo che nessuno alza un dito per cercare di mantenere pulito almeno il pezzettino davanti alla sua casa. Tutti sempre e solo a lamentarsi.
 
Strade
In Germania ma anche dai vicini Svizzeri non tutte le strade vengono prontamente spalate, soprattutto dopo solo 5 cm di nevicata. Forse perchè loro montano anche le gomme invernali (obbligatorie per legge) e forse anche perchè lo trovo veramente uno spreco di soldi pubblici enorme cercare ogni volta di spalare ogni cm di viabilità.
 
Insomma caro Direttore, avrà capito anche lei che è solo una questione di ragionamento, di testa. Intanto ad ogni nuova nevicata niente di nuovo sotto la città di Varese (o dovrei dire Milano Marittima?)
 
Cordiali Saluti
 
Felice Griffi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.