Una notte al museo degli Studi Patri

Archeologia, pittura, scultura e memorie della città compongono la collezione del "chiostrino" di via Borgo Antico

gallarate generico
Gallarate

Il Gruppo Archeologico del Dopolavoro Ferroviario di Gallarate organizza, con la Società Studi Patri, un’apertura straordinaria del Museo di via Borgo Antico.

Sabato 20 maggio, dalle 19:00 a mezzanotte il museo sarà liberamente visitabile con ingresso gratuito. Sono previste anche visite guidate alla sezione archeologica con partenza alle 19:30, alle 21:00 e alle 22:30.

Il Museo della Studi Patri conserva una ricca collezione di reperti archeologici provenienti dal territorio che coprono un arco di tempo dal neolitico fino al medioevo. Vi si possono trovare reperti delle palafitte dei nostri laghi, molti materiali della Cultura di Golasecca e di epoca romana. Al piano superiore del convento medioevale che ospita il museo è invece allestita la sezione artistica. Si possono ammirare dipinti e sculture dal Quattrocento fino al primo Novecento con opere, tra le altre, di Tanzio da Varallo, Nicolò Pisano, Cerano, Adolfo Wildt.

Al “chiostrino” di via Borgo Antico è in corso anche la mostra di Marcello Schiavo, con opere dedicate alla “vecchia Milano”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.