Ricerca

» Invia una lettera

Ho letto l’ultima di Berlusconi e sono scoppiata a ridere

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

18 novembre 2008

Caro direttore,
sono tornata a casa un po’ raffreddata e di cattivo umore e ho letto l’ultima di Berlusconi.
Sono scoppiata a ridere.
Non ce la faccio ad arrabbiarmi. Evidentemente Berlusconi applica alla lettera l’insegnamento del Vangelo che raccomanda di tornare bambini per entrare nel regno dei Cieli.
Il signor Roy, si chiede cosa dobbiamo fare per non vergognarci.
A parte che di vergogne sul groppone ne abbiamo tante e ben più onerose da reggere, le colpe dei politici purtroppo ricadono sui cittadini; un sistema c’è, è vecchio come il cucco ed è semplicissimo, oltretutto democratico e non costa un euro: non votarlo.
Ma forse a noi italiani piace un po’ troppo ridere e quando qualcuno cerca di metterci seriamente in guardia lo bolliamo di qualunquismo, i grilli (ops) parlanti ci danno fastidio. E allora continuiamo a divertirci.

Roberta

Roberta

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.