Ricerca

» Invia una lettera

I brividi dell’interminabile conflitto palestinese

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

9 gennaio 2009

Caro direttore,
a leggere i titoli dei giornali sull’interminabile conflitto palestinese vengono i brividi.
Ho per giunta la sgradevole sensazione di ombre cinesi che si allungano su un territorio devastato e su corpi massacrati.
Ho letto molte lettere nel merito, ma continua a rodere la convinzione che ci siano manovratori occulti e ragioni a noi sconosciute perchè la caparbia folle con cui viene rifiutata una tregua da entrambe le parti e un conseguente patto di non belligeranza reciproca, giusto il tempo di tirare il fiato, non trova logica comunque la si guardi.
In questa orgia di vittime, soldati, Stati, sembra perdersi il significato di qualsiasi azione militare che abbia un fine; l’impressione è di assistere alla messa in scena di una tragedia,
o la trama di un film – Muoia Sansone e tutti i Filistei-
Solo che a morire sono i poveri cristi. Un conflitto eterno non produce alcun risultato per entrambi i contendenti, la conta a chi ne ammazza di più non serve; Hamas, e lo sa, non ha la forza per vincere ma neppure gli israeliani possono ottenere ciò che vogliono a suon di bombardamenti.
L’Onu prova a infilarci dentro la testa, con quanta convinzione non si sa, Gli Stati Uniti si astengono sulla proposta di sospendere gli attacchi.
Si continua a morire e non si capisce il perchè o almeno, io non lo capisco.
Per oggi abbasso il sipario.

Roberta

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.