Ricerca

» Invia una lettera

Lasciamo fare ad avvocati e giudici il loro mestiere

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 maggio 2013

Gent.mo Direttore,
purtroppo sempre più informati perdiamo sempre più memoria: ho capito male, un po’ di mesi fa, che fra le prove del processo Ruby, c ‘erano anche le rilevazioni della posizione del cellulare, da cui si evince che Ruby era l’unica ragazza presente quella sera?
Il buon Aristotele metterebbe insieme le affermazioni di Matteo Musco – di certo se uno la invita a casa non è per disquisire della “critica della ragion pura di kant”- e trarrebbe delle conclusioni molto vicine a quelle della pm.
Ma non siamo al bar.
Nella requisitoria di un processo si tirano un po’ le somme ("al di là di ogni ragionevole dubbio") di quanto evidenziato durante il processo, le prove sono state già vagliate una per una in precedenza.

L’imputato, comunque, si è persino preso una prima serata in tv per spiegare le sue ragioni… (quanti imputati possono permetterselo?) E’ andato in piazza a Brescia a reclamare giustizia.

Trovo fuori luogo in questa rubrica il brulicare di pseudoavvocati difensori.

Lasciamo fare ad avvocati e giudici il loro mestiere…

Con stima

Katharina Blum

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.