Ricerca

» Invia una lettera

Non rimpiangeremo Bush

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

19 gennaio 2009

Cari direttore,

raccontano i giornali che hanno portato via dalla Casa Bianca finora mille metri cubi, il volume di un discreto appartamento, di carte e documenti, che da mezzogiorno di domani, insieme a quel che si trova tra le e-mail e i server, non apparterà legalmente più a Bush, ma alla nazione.
Una bella differenza con l’Italia dei misteri e delle intercettazioni, delle cene di Arcore e dei segreti di Pulcinella!

Si legge anche che George Bush non finirà a dormire sotto i ponti del Potomac, ma tornerà nel suo bel Texas, nella casa da 2,1 milioni di dollari acquistata per la pensione. Dunque non c’è il rischio di infierire su un poveraccio, a confessare che non lo rimpiangeremo, e anzi proviamo una certa gioia per il fatto che quest’uomo non avrà più il potere di fare del male al mondo.
Anche per i lettori di Varesenews ti trascrivo la “carineria” che gli ha dedicato Kurt Vonnegut in una conferenza tenuta nel 2007 (ora pubblicata nel suo ultimo libro, edito postumo da Feltrinelli). «Devo ringraziare l’umorista Paul Krasner per avermi indicato la grossa differenza tra George W. Bush e Hitler: Hitler è stato eletto».

Beh, mica male gli americani: quando devono dire una cosa, anche sul Presidente, non ci girano mica in giro.

Saluti cordiali

Tommaso

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.