Piscina chiusa per rifare la centrale elettrica

Nuovi interventi all’impianto natatorio di via Miola per «ridurre ulteriormente i costi dei consumi nel rispetto dell’ambiente»

Un piscina all’avanguardia nel risparmio energetico. È quello che sta accadendo nell’impianto natatorio di via Miola, gestito dalla Saronno Servizi. Termineranno infatti verso fine mese i lavori alla centrale elettrica della struttura che è chiusa dal 21 di agosto. «Si tratta di interventi di manutenzione straordinaria: l’ultimo tassello della lunga serie di opere realizzate per contenere al massimo i costi – spiegano dalla Saronno Servizi -. Quest’ultimo intervento è tanto delicato quanto importante, perchè con un investimento di 50 mila euro ci consentirà di rendere più affidabile l’intero impianto e di ridurre i consumi. In più il costo dell’operazione sarà ammortizzato grazie al risparmio energetico ottenuto».
Risale a pochi mesi fa anche il rifacimento totale della vasca principale, terminato a tempo di record e nei tempi previsti. In questi giorni saranno anche apportate piccole modifiche alla struttura. «Dall’inaugurazione dello scorso autunno ci sono arrivate molte segnalazioni degli utenti che ci hanno suggerito piccole modifiche per ottimizzare gli spazi e diminuire i tempi d’attesa e così, visto che l’intero impianto sarà chiuso per una decina di giorni, abbiamo pensato di approfittarne per concretizzare i consigli dei saronnesi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore