Scompare un altro viale alberato, giù le robinie di via Valle Olona

Un lettore ci invia le foto del taglio di oltre 130 piante. Scompare uno dei caratteristici viali alberati della città, le piante erano malate

Il taglio delle robinie di via Valle Olona fa arrabbiare i bustocchi. Un nostro lettore, in particolare, ci ha inviato una nutrita galleria fotografica del taglio delle oltre 130 piante che compongono il bel viale alberato. Secondo il lettore emergerebbe tutta la bruttezza di Busto dal taglio di questi esemplari puntando il dito contro l’assessore al verde pubblico Alberto Armiraglio, ora anche sindaco d’agosto. Erano circa 180, fino al 2006 quando venero abbattuti i primi esemplari,  all’inizio della scorsa settimana è scattata la “mattanza”: le robinie rimaste vengono private di tutti i rami e ridotte a tronchi spogli prima del taglio finale e della fresatura della base del tronco, che lascia solo una poltiglia di legno. Parecchie piante erano malate, fanno sapere dall’amministrazione, tanto valeva tirarle giù tutte e ripartire da capo, anche per proteggere l’incolumità dei passanti.

Ed ecco come commenta il lettore il viale senza alberi, riaprendo una vecchia polemica attorno ad una frase dell’illustre bustocco Uto Ughi, direttore d’orchestra: «Senza piante via Valle Olona fa semplicemente pena. Era uno dei caratteristici viali alberati di Busto, adesso che, come altri viali di questo tipo – ho in mente ad esempio via Marco Polo – ha subito le amorevoli cure decise dall’amministrazione comunale, è diventato una cosa inguardabile. Le molte zone già rimaste senza robinie ci fanno vedere una via sicuramente più adeguata a quella che Uto Ughi definì, più o meno “frainteso”, la più brutta città d’Europa»
 

Galleria fotografica

Taglio di 130 robinie 4 di 8
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 agosto 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Taglio di 130 robinie 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore