Oltre un milione di euro per sistemare le scuole a rischio sismico

Regione Lombardia contribuirà fino a 500.000 euro per sistemare edifici pubblici di aree a rischio 1, 2 e 3

cartina rischio sismico

La Giunta regionale lombarda ha stabilito i criteri per distribuire 1,3 milioni di euro a Province, Comuni, Comunità montane e Unione di Comuni per l’adeguamento strutturale e antisismico degli edifici scolastici o la costruzione di nuovi immobili sostitutivi di edifici
esistenti a rischio sismico.

GLI INTERVENTI FINANZIABILI – Le tipologie di intervento finanziabili sono:
– adeguamento strutturale e antisismico degli edifici scolastici di proprietà pubblica, la cui necessita’ risulti da verifiche tecniche o da studi e documenti;
– costruzione di nuovi edifici scolastici di proprietà pubblica, nei casi in cui sia indispensabile sostituire quelli esistenti ad elevato rischio sismico per i costi eccessivi dell’adeguamento rispetto alla nuova costruzione o per obiettive e riconosciute situazioni di rischio areale.

CONTRIBUTI FINO A 500.000 EURO – Gli interventi devono riguardare edifici scolastici di proprietà pubblica, ubicati in territori rientranti in una delle zone sismiche 1, 2 o 3. Il contributo assegnato a ciascun ente beneficiario non può superare i 500.000 euro e ricadra’ sul fondo per interventi straordinari della Presidenza del Consiglio dei ministri.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore