Chiesa di Colmegna, Cosentino chiede la verifica della stabilità

L'edificio presenta crepe evidenti. Il consigliere regionale della Lista Fontana: “Chieste verifiche di stabilità agli enti competenti”

chiesa colmegna

“Le crepe che ho potuto vedere sia all’interno della chiesa di Santa Caterina non sono certo un bello spettacolo. Ieri ho provveduto formalmente a documentare la situazione ai proprietari dell’immobile (Diocesi di Milano) e ho chiesto agli enti competenti di verificare la situazione, visto che al momento non esiste alcun documento ufficiale che certifichi la stabilità della struttura”. Il problema è noto da molti anni (qui un articolo del 2006).

Questa la dichiarazione del consigliere Giacomo Cosentino (Lista Fontana Presidente) dopo il sopralluogo effettuato alla Chiesa di Santa Caterina a Colmegna, accompagnato da alcuni residenti tra cui Marco Lecchi.

“Come Regione Lombardia – aggiunge il consigliere – abbiamo il dovere di rapportarci con gli altri enti al fine di preservare il patrimonio storico cultura del nostro territorio e contemporaneamente garantire la sicurezza dei nostri cittadini”.

“Ringrazio il consigliere – dichiara Lecchi – per essere venuto a visionare la problematica ed essersi attivato subito. Per noi questa Chiesa è un punto di riferimento non solo religioso ma anche sociale da secoli”.

Sul tema della sicurezza prosegue “Ero preoccupato per la sicurezza di nostri parrocchiani che ogni domenica si recano presso la struttura. Come loro anche i turisti e visitatori che raggiungono il nostro paese ogni settimana”.

Infine questi ha concluso “Confidiamo, dopo questo intervento, che il comune di Luino, con il sindaco Pellicini che è sempre attento e sensibile alle esigenze del territorio, si attivi e si interfacci con regione Lombardia in modo che tutto venga sistemato e che la chiesa torni ad essere un simbolo per questa piccola comunità”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore