Il Giorno della Memoria in biblioteca

Una "graphic novel", dove viene usato un linguaggio non solo letterario ma anche visivo, adatto a tutte le età

Avarie

Sabato 26 gennaio alle ore 17 presso la Biblioteca Comunale di Cocquio  Trevisago in via Motto dei Grilli si terrà un incontro organizzato dall’Assessorato alla Cultura per celebrare il Giorno della Memoria.

Ci  sono tanti modi per celebrare la giornata della memoria:  l’Amministrazione Comunale di Cocquio ha scelto di farlo attraverso un  libro, in particolare una “graphic novel”, dove viene usato un linguaggio non solo letterario ma anche visivo, adatto a tutte le età,  immediato nel messaggio che vuole trasmettere. Perché se è difficile  comprendere quella triste pagina di storia, è dovere di tutti  ricordarla.

Si tratta della presentazione della graphic novel “Restiamo umani”,  alla presenza dell’autore varesino Franco Luini e dello sceneggiatore  Francesco Lombardo, alla quale seguirà un aperitivo. “Restiamo umani” è  una raccolta di 12 storie reali che sono state reinterpretate e  illustrate in 4 tavole ciascuna.

Nella prima si racconta delle persecuzioni e delle vittime della  tragedia dell’olocausto; dalla storia 2 alla 11 si raccontano le gesta  di 10 personaggi che si sono opposti al regime nazista: si parte dai  “giusti” Gino Bartali, Don Mazzarello, Schivo, Calmeyer, Winton e  Sendler, fino ad arrivare a Sophia Scholl, Audrey Hepburn, il generale  Von Choltitz e Georg Elser. Nell’ultima storia si spiega l’importanza e  il perché sia ancora necessario oggi celebrare il Giorno della Memoria.

Franco Luini è nato a Varese nel 1964, ha frequentato il liceo  Artistico e in seguito la Scuola del Fumetto di Milano, dove è poi stato  per anni anche docente. Luini ha realizzato storyboards per spot  televisivi, ha collaborato come disegnatore di fumetti con le testate  Tiramolla, Corriere dei piccoli, Mostralfonso e Linus, e come illustratore di numerose enciclopedie e testi scolastici. L’autore  collabora inoltre con la casa editrice San Paolo e dal 1999 fa parte  della giuria per il concorso a fumetti nel Festival Internazionale  Cinema d’animazione e Fumetto di Dervio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore